Canon EOS 6D: tentazione irresistibile?

Canon EOS 6D: tentazione irresistibile?

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Canon EOS 6D con il suo corpo compatto e il suo sensore CMOS full frame 35mm da 20,2 megapixel rappresenta l'oggetto del desiderio per molti canonisti e non solo: al prezzo di circa €1900 c'è davvero molta sostanza, tale da tentare anche chi per risparmiare avrebbe puntato su una Canon EOS 5D Mark II usata”

Video Full HD alla portata del pubblico consumer

Canon EOS 6D porta in dote buona parte del comparto video della sorellona Canon EOS 5D Mark III, tra cui il supporto video Full HD a 30, 25 e 24 fps intra frame/inter frame H.264 e audio PCM lineare con possibilità di regolazione manuale. Presente anche il connettore jack da 3,5mm per collegare microfoni esterni, mentre manca il gemello per collegare un paio di cuffie per monitorare meglio l'audio sul campo.

Oltre a questo Canon EOS 6D punta molto sull'intelligenza degli automatismi per portare anche i neofiti in modo semplice nel mondo del video. La modalità A+ è utilizzabile anche per la registrazione di filmati e ha dimostrato di saper leggere molto bene le diverse situazioni, restituendo filmati di buona qualità anche nelle mani dei video amatori improvvisati.

A questo proposito è comoda e interessante la modalità Video Snapshot, che permette di montare direttamente in sequenza in macchina brevi clip di 4 secondi ciascuna. Con un minimo di idea di come si costruisce uno storyboard alternando inquadrature differenti è possibile registrare brevi filmati (raccontando ad esempio una giornata) trovandosi poi a casa senza la necessità di effettuare un montaggio video. Utile anche per i videoamatori improvvisati per evitare di arrivare a casa con ore di girato da analizzare tagliare e montare, tutto materiale che spesso finisce dimenticato in qualche cartella sull'hard disk, lì immobile ad occupare diversi GB di spazio. Eccone un piccolo esempio sul campo:

BenQ Monitor