Ecco Pentax K-30, erede della K-r, oltre al nuovo DA 50mm f/1.8

Ecco Pentax K-30, erede della K-r, oltre al nuovo DA 50mm f/1.8

di Alessandro Bordin , pubblicato il

“Aggiornamento di gamma in campo reflex per Pentax, che realizza il modello K-30 pensato per prendere il posto della K-r. Nuova tropicalizzazione, nuovo sensore e altre interessanti novità introdotte. A margine di ciò fa il suo ingresso nel listino il nuovo obiettivo DA 50mm f/1.8, nonché una compatta per scatti meno impegnativi”

Pentax K-30

Pentax ha annunciato la nuova reflex digitale di categoria intermedia, modello K-30. Erede del modello K-r, la nuova K-30 si presenta con un corpo macchina compatto, leggero e resistente a spruzzi e polvere, grazie a 81 guarnizioni disposte in tutti i punti sensibili. La presentazione di questo modello è importante per l'azienda, in quanto va ad aggiornare la propria gamma con un modello atteso dagli appassionati del marchio.

La K-30 adotta un sensore immagine CMOS in formato APS-C, capace di 16,28 megapixel effettivi che, in abbinamento al processore di immagine PRIME M,  permette di allinearsi alla concorrenza sul fronte video (ora in grado di filmare in Full HD 1920 x 1080 pixel), nonché di garantire un campo di sensibilità compreso tra ISO 100 e ISO 12800 (ISO 25600 forzando da menù).

La raffica sale a 6fps, mentre da segnalare è la presenza del pentaprisma, pur essendo la K-30 un modello con ingombri compatti in stile reflex entry-level. Una buona dotazione, insomma, se si considera che a tutto questo va aggiunto lo stabilizzatore di immagine in camera (già presente nel modello precedente), oltre al nuovo sistema AF SAFOX IXi+, che assicura una messa a fuoco automatica molto pronta e di grande precisione, grazie alla lente a diffrazione che minimizza le aberrazioni cromatiche dovute alle caratteristiche dei diversi obiettivi.

Gli obiettivi compatibili con la nuova Pentax K-30 sono quelli tipici della casa, ovvero  quelli con baionetta PENTAX K, KA, KAF, KAF2 e KAF3. A questi si aggiungono obiettivi con attacco a vite (tramite adattatore), oltre a quelli deidei sistemi 645 e 67 (sempre tramite adattatore).

Da segnalare sicuramente la possibilità di utilizzare quattro batterie AA (tramite portabatterie opzionale AA D-BH109), in alternativa alla batteria standard a ioni di litio in grado di scattare circa 480 immagini con una ricarica. Si tratta di un modello molto interessante nel panorama reflex, in quanto mette a disposizione, al prezzo di 850 Dollari USA (solo corpo) e 900 Dollari USA (con 18-55mm), una macchina completa di tutte le funzionalità, andando a migliorare le prestazioni del vecchio modello specie agli alti ISO (stando a quanto dichiarato), grazie anche al nuovo sensore Sony già visto su altri modelli (Nikon serie D5100/D7000 e alcuni modelli della stessa Sony).

Non manca un ampio monitor LCD da 3,0 pollici a visione grandangolare con circa 921.000 punti, il dispositivo DR (Dust Removal) per rimuovere la polvere dalla superficie del sensore, il sistema di controllo a due ghiere "Hyper", inventato da PENTAX e algoritmi per l'espansione della gamma dinamica (DRE) per compensare le aree bruciate (sovraesposte) e quelle totalmente nere (sottoesposte). La disponibilità è attesa per metà luglio, a un prezzo in Euro non ancora comunicato. Segue gallery dei prodotti annunciati.

BenQ Monitor