Instagram per Android: primo contatto

Instagram per Android: primo contatto

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Da poche ore Instagram è sbarcato su Android: ecco le nostre prime impressioni sull'applicazione, sugli effetti e sulle foto”

Finalmente l'Instagram di iPhone anche su Android? Al momento non del tutto

La domanda che tutti si ponevano era: Instagram per Android sarà uguale in tutto e per tutto alla versione per iOS? Kevin Systrom aveva promesso una versione Android addirittura migliore di quella per iPhone. Al momento possiamo dire che i filtri della versione 2.0 di Instagram per iOS ci sono tutti anche su Android, con l'unica differenza che nominalmente X-Pro II è solo X-Pro su Android. Manca al momento su Android la possibilità di applicare l'effetto sfocato ai bordi dell'inquadratura, sia nella versione circolare, sia in quella a bande tipica dell'effetto miniatura e degli obiettivi tilt&shift, applicabili con il bottone a forma di goccia.

Similari sono invece i comandi per applicare la cornice, ruotare la foto e modificare le curve per enfatizzare saturazione e contrasto. Il menu generale è strutturato in maniera equivalente, con la barra inferiore a 5 pulsanti per accedere alla schermata home, con lo stream di contenuti dell'utente e delle persone che segue, ai contenuti più popolari, allo scatto (o modifica di foto già esistente), alle notizie e al menu. Quest'ultima schermata varia in modo evidente nelle due versioni: su Android rappresenta un riepilogo generale dell'account con possibilità di accedere al menu impostazioni, su iPhone è impostato direttamente come menu di personalizzazione.

Una delle basi del successo di Instagram è sicuramente la semplicità d'uso. Si scatta e si decide tra poche semplici opzioni: il filtro da utilizzare, l'applicazione della modifica alle curve, la presenza o meno della cornice. Il passaggio successivo è l'invio dello scatto ai server Instagram (lo scatto viene comunque salvato sulla memoria del cellulare), con la possibilità della condivisione diretta su Facebook, Twitter, Foursquare e Tumblr, con la possibilità di attivare o meno il geotag delle immagini. La condivisione è comunque accessibile anche dopo la fase di caricamento, cliccando sui tre puntini delle opzioni sotto la foto che si desidera: in questo caso cliccando su 'Condividi' si apre il menu contestuale di Android, con ulteriori possibilità per rendere amici e conoscenti partecipi dello scatto, utilizzando altri social network, la casella email o servizi di storage in cloud.

I risultati? I risultati dell'applicazione del medisimo filtro differiscono leggermente tra le versioni Android e iOS, non sappiamo se per caratteristiche intrinseche dell'app (che su Android deve gestire la compatibilità con un numero di terminali e di fotocamere ben maggiore delle sole versioni di iPhone) o volutamente per mantenere alto il livello della sfida tra i fan dell'una o dell'altra piattaforma. Nel caso di iPhone 4 l'applicazione ha salvato inoltre l'immagine a 1936x1936 pixel, mentre sui terminali Android si è limitata a un più misero 960x960 pixel.

In conclusione, prima di lasciarvi con una galleria fotografica dei primi scatti effettuati con Instagram per Android (su Google Nexus One e Google Nexus S), sottolineiamo come la scelta di Instagram fotografi bene lo scenario attuale nel mondo degli smartphone, con Android e iOS a spartirsi la grossa fetta degli utenti e la piattaforma Windows Phone a cercare di rincorrere non senza diverse difficoltà: potrà l'assenza di Instagram essere un'ulteriore tegola sui piani di Nokia?

Articoli correlati

Anche il cellulare può essere strumento da reportage

Anche il cellulare può essere strumento da reportage

Il telefonino 'degno' di essere utilizzato per un reportage fotografico professionale? Fino a poco tempo fa sarebbe stata affermazione su cui ironizzare, ma i tempi sono decisamente cambiati


Commenti (36)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: tmx pubblicato il 04 Aprile 2012, 14:25
installato ieri sera con successo su un (piccolo) s5570 con 600mhz di cpu :P

devo ancora smanettarci - però non so se instagram sostituirà l'ottimo e semplicissimo retrocamera, che per le mie esigenze è già più che sufficiente...
Commento # 2 di: Theprov pubblicato il 04 Aprile 2012, 14:37
Originariamente inviato da: Roberto Colombo
Nel caso di iPhone 4 l'applicazione ha salvato inoltre l'immagine a 1936x1936 pixel, mentre sui terminali Android si è limitata a un più misero 960x960 pixel.

A me veramente le salva a 1224x1224. Ho un Xperia Ray.
Commento # 3 di: Freed pubblicato il 04 Aprile 2012, 14:47
I primi cameraphone erano visti con grande scherno da parte dei fotografi e dei puristi della fotografia


e così sono visti tutt'ora gli ultimi, con 8 o 12 mpx...


Il fatto che sia molto usato non significa che sia un buono strumento, semplicemente è il più comodo e diffuso
Commento # 4 di: TheDarkMelon pubblicato il 04 Aprile 2012, 14:55
ma infatti cavoli cosa aspettano a svilupparla per WP?? sarebbe anche ora!!
Commento # 5 di: LucaZPF pubblicato il 04 Aprile 2012, 15:06
Boh, mai capito il successo di instagram
su android c'è già il validissimo pixlr-o-matic che ha molti più effetti di instagram
Ha in più la community e il follow stile twitter...ma ormai c'è una community e un social network per tutto! ritorniamo all'equazione internet = asocialismo vi prego!
Commento # 6 di: Duncan pubblicato il 04 Aprile 2012, 15:42
Originariamente inviato da: LucaZPF
Boh, mai capito il successo di instagram
su android c'è già il validissimo pixlr-o-matic che ha molti più effetti di instagram
Ha in più la community e il follow stile twitter...ma ormai c'è una community e un social network per tutto! ritorniamo all'equazione internet = asocialismo vi prego!


Anche su instagram ci son le sesse funzionalità, più o meno su tutti
Commento # 7 di: floc pubblicato il 04 Aprile 2012, 15:56
ma che inutilita' assurda... cosa fa che un buon photoshop non possa fare? ah gia' serve ai vari hipster per postare le foto vintage su faccialibro...

ma per favore.
Commento # 8 di: demon77 pubblicato il 04 Aprile 2012, 16:11
Mai visto tanto hype per un software che non è nulla di che e che ha decine di concorrenti che fanno altrettanto..
Prima le news tipo conto alla rovescia.. poi addirittura un articolo dedicato..
Commento # 9 di: Duncan pubblicato il 04 Aprile 2012, 16:29
Probabilmente, ma non son sicuro, è perché è stata una delle prime ed è quella che ha più utenti attivi.
Commento # 10 di: anac pubblicato il 04 Aprile 2012, 16:39
Boh, mai capito il successo di instagram


manco io !!!!!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor