Kodak lascia le fotocamere digitali: cronaca di una morte annunciata?

Kodak lascia le fotocamere digitali: cronaca di una morte annunciata?

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Dopo aver dichiarato bancarotta essersi avvalsa del 'Chapter 11' della legge fallimentare statunitense ecco l'annuncio shock che in molti si aspettavano: Kodak lascia il mercato delle fotocamere digitali. È la fine definitiva del motto "You press the button - we do the rest."”

"You press the button - we do the rest" (no more)

Kodak continuerà invece ad impegnarsi direttamente nel mondo della stampa, dove attualmente vede ottimi risultati sul fronte della stampa di foto digitali, sia dal punto di vista dei macchinari professionali sia dei chioschi fai da te, sul fronte della stampa casalinga a getto d'inchiostro con le sue stampanti e i prodotti all-in-one, sul web con la piattaforma Kodak Gallery e le app per stampare i propri album direttamente da Facebook, nel mondo delle pellicole e della carta fotografica e infine nel mondo degli accessori universali per fotocamere, come batterie e caricatori, con l'intento di espandere quest'ultima sezione anche al mondo degli accessori per smartphone.

Il marchio Kodak continua ad esistere e proverà a risollevarsi, come già hanno fatto in passato altri colossi dell'industria tecnologica, reinventando sé stessi nel momento in cui il loro core business ha smesso di essere redditizio. In ogni caso finisce qui l'era del motto - "You press the button - we do the rest" - tanto caro a George Eastman.

Articoli correlati

EasyShare Touch: le pellicole Kodak tornano a vivere

EasyShare Touch: le pellicole Kodak tornano a vivere

Kodak EasyShare Touch è una punta e scatta da 14 megapixel dotata di touchscreen: interessanti i filtri fotografici creativi che mimano gli effetti di storiche pellicole del produttore statunitense. Ecco all'opera gli effetti T-Max e Tri-X, Kodacolor e le invertibili Ektachrome e Kodachrome
Videorecensione: Casio EX-G1 e Kodak Play Sport

Videorecensione: Casio EX-G1 e Kodak Play Sport

Con Casio Exilim EX-G1 e Kodak Play Sport non c'è da preoccuparsi se acqua, polvere, cadute insidiano i ricordi delle nostre vacanze: la fotocamera e la videocamera tascabili scendono senza problemi fino a tre metri di profondità
In Senegal con Olympus E-620, 8mm, Kodak Zx1, Garmin 400t

In Senegal con Olympus E-620, 8mm, Kodak Zx1, Garmin 400t

Come portare a casa il maggior numero di ricordi dai viaggi delle nostre vacanze? Foto, video e traccia GPS possono essere una buona base. Ecco la Olympus E-620 con obiettivo 8mm, la Kodak Zx1 e il Garmin Oregon 400t messi alla prova in questo reportage dal Senegal
Kodak Zi8 e la svolta social dello storico marchio

Kodak Zi8 e la svolta social dello storico marchio

Kodak negli ultimi tempi ha optato per una svolta nella sua strategia di mercato: un ritorno al concetto di fotografia (e video) per tutti, con particolare attenzione al mondo dei social network. La videocamera tascabile Zi8 fa parte di questa strategia e ci ha colpito per semplicità e qualità


Commenti (9)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: misthral pubblicato il 10 Febbraio 2012, 12:54
Ricordiamola così, nei momenti migliori.

Lo so, lo so "come ammazzare un bell'approfondimento in 4 righe", ma credevate davvero che l'idiota di turno non tirasse fuori lo jedi Kodak?

Suvvia, è venerdì... e comunque lo spunto per i ricordi anni 80 ci sono tutti eh.
Commento # 2 di: mtk pubblicato il 10 Febbraio 2012, 13:02
come già ""anno"" fatto in passato altri colossi dell'industria tecnologica

cos e'?il morbo dell itagliano ha colpito anche la redazione?
Commento # 3 di: netcrusher pubblicato il 10 Febbraio 2012, 13:10
C'è Monti niente paura!!!!

Mario Monti salverà Kodak e tutte le aziende americane distruggendo le italiane non temete!!!
Commento # 4 di: AlexSwitch pubblicato il 10 Febbraio 2012, 14:30
Ecco i risultati che si ottengono quando una azienda viene affidata ad un management mediocre ed incapace!! Andrebbero appesi per le gonadi ed esposti al pubblico ludibrio, oppure presi ad esempio come caso studio " Come ti svuoto e faccio fallire, nel giro di 7 anni, l'azienda che ha fondato la fotografia moderna e quella digitale "!!!

Avevano un patrimonio tecnologico e scientifico di assoluta eccellenza, un marchio globalmente affermato ultracentenario, ed hanno buttato tutto nel cesso!!!

E' come un ristorante diventato rinomato per la sua alta cucina e servizio che, al culmine della fama e notorietà, decide di focalizzare i suo sforzi in hamburger, patatine e variazioni di salsa ketchup!!! Questo ha fatto Kodak negli ultimi anni e questa l'ha portata alla tomba... E purtroppo, se sopravviverà attraverso il chapter 11, questo continuerà a fare: propinare " junk food " nel ricordo di quando servivano raffinate delizie!!!
Commento # 5 di: birmarco pubblicato il 10 Febbraio 2012, 19:18
E' tutta colpa dei supermanager che lavorano per arricchirsi e non per manadare avanti la società. Tanto in caso di fallimento loro hanno le tasche piene. Se ci fosse ancora in vita il proprietario di kodak non sarebbe finita così, avrebbe dato la casa e sarebbe andato a dormire sotto i ponti pur di non vedere la sua società fallire miseramente. Sebbene non ce ne sarebbe stato bisogno perchè una società così messa bene e all'avanguardia solo un branco di idioti o avidi avrebbe potuto renderla così. Invece questi pensano solo a prendersi il loro bonus anche se tutto va a rotoli, tanto se falliscono se ne chiamano fuori... loro. Che gli importa se una società leader del settore da sempre e che fa quest'anno i 120 anni dalla fondazione fallisce? Che gliene frega dei 4000 dipendenti... massì, intanto loro si sono comprati la barca da 20000 metri...
Commento # 6 di: ronthalas pubblicato il 10 Febbraio 2012, 22:37
ci penserà Marchionne...
da un lato mi spiace, è stata il mio punto d'ingresso nella fotografia (digitale)... è un marchio che ha fatto storia, ma come tanti... prima o puoi può anche morire.
E' la dura legge del business, dove se non fai contenti gli azionisti... sei morto. Ma i filoni redditizi prima o poi finiscono, e con le scelte sbagliate... diventa un casino.
E' che le scelte giuste, non sono facili per nessuno, va anche un po' a culo!
Commento # 7 di: freddy88 pubblicato il 11 Febbraio 2012, 08:47
la mia kodak diventerà un pezzo storico
Commento # 8 di: golfinho203 pubblicato il 11 Febbraio 2012, 09:23
Kodak addio...

Mi dispiace tantissimo che Kodak sia uscita di scena. A lei dobbiamo tante invenzioni e brevetti che hanno fatto crescere la fotografia digitale in questi anni. Se ne va un altro pezzo di storia....che tristezza!
Commento # 9 di: argent88 pubblicato il 11 Febbraio 2012, 11:39
Veder fallire Kodak e Saab non era nelle previsioni di nessuno..
BenQ Monitor