Fujifilm X-Pro1: un sensore ispirato dalla pellicola

Fujifilm X-Pro1: un sensore ispirato dalla pellicola

di Roberto Colombo , pubblicato il

“La rivoluzione annunciata da Fujifilm per la sua mirrorless sta tutta nel sensore: una nuova matrice colorata permette di non avere problemi di moiré pur non utilizzando un filtro passa basso, a tutto vantaggio della risoluzione”

La mirrorless nella scia di X100

Fujifilm ha racchiuso la sua innovazione in un corpo in metallo sulla scia di quanto fatto con X100 e X10, riprendendo anche gli stessi, riusciti, canoni estetici. Il tiraggio del sistema è davvero ridotto e ammonta a soli 17,7 millimetri: grazie al bocchettone di grosse dimensioni le ottiche possono spingersi con la lente posteriore all'interno del corpo macchina, arrivando fino a 7,5mm dal sensore.

Fujifilm ha progettato appositamente un sistema con una così ridotta distanza per massimizzare la resa delle immagini anche ai bordi, molto probabilmente studiando un sistema di microlenti in grado di gestire al meglio l'alto angolo di incidenza dei raggi luminosi nella parte periferica del sensore.

La nuova Fujifilm X-Pro1 porta in dote la tecnologia a mirino ibrido inaugurata su X100: in questo caso il sistema modifica automaticamente nella versione ottica le cornici all'interno del mirino al cambiare della focale delle ottiche, offrendo la possibilità di passare in ogni istante alla modalità elettronica Live View non affetta da parallasse.

Fujifilm ha lavorato anche sulle opzioni di simulazione della pellicola con la nuova modalità "Professional Color Negative Film Modes" (Pro Neg. Standard e Pro Neg. Hi) progettata per gli utenti che lavorano in studio con la X-Pro1. Se si desidera riprendere la stessa scena in differenti modalità di simulazione della pellicola, X-Pro1 offre le opzioni di bracketing "Simulation Film", insieme al bracketing AE, Dynamic e ISO. Non mancano poi le simulazioni delle più popolari emulsioni Fujifilm: i colori della Velvia, i toni della pelle più morbidi di ASTIA e il look naturale della PROVIA.

Naturalmente la macchina offre il supporto RAW e inoltre è in grado di registrare filmati Full HD. Il prezzo è una delle caratteristiche attorno alla quale c'è più curiosità: la nuova Fujifilm X-Pro1 sarà dedicata al pubblico dei professionisti e degli amatori evoluti e si posizionerà ben sopra X100. Alla conferenza stampa di presentazione a Las Vegas è circolata la cifra di 1700 USD per il corpo macchina.

BenQ Monitor