Nikon D4, l'ammiraglia si rinnova

Nikon D4, l'ammiraglia si rinnova

di Alessandro Bordin , pubblicato il

“Nikon annuncia la reflex Nikon D4, ammiraglia destinata al pubblico professionale, capace di garantire nuovi livelli di qualità d’immagine e velocità, sia per la realizzazione di fotografie che di video. Sensore in formato FX da 16,2 megapixel, modulo di elaborazione delle immagini Nikon EXPEED 3 e di una gamma ISO da 50 a 204.800 sono solo alcune delle caratteristiche della nuova top di gamma.”

Caratteristiche - segue

Nikon D4, come ogni professionale che si rispetti, vanta un controllo orizzontale e verticale intuitivo: gli orientamenti di ripresa verticale ed orizzontale hanno controlli distribuiti in modo identico per trasformare la fotocamera in un prolungamento della mano in ogni condizione di scatto. Risulta semplificata la selezione del modo area AF e AF, al fine di velocizzare lo scatto: è ora possibile, senza spostare l’occhio dal mirino, effettuare le operazioni in maniera più intuitiva.

Il display posteriore LCD da 8 cm (3,2 pollici) e 921.000 punti promette una visualizzazione immagini nitida e brillante, con una capacità di riproduzione colore molto più estesa. La luminosità dello schermo LCD viene regolata automaticamente in base all’ambiente di visualizzazione e durante la riproduzione è possibile ingrandire le immagini fino a 46x, funzione molto utile per la conferma spot focus.

Il mirino ottico è realizzato con prisma in vetro, ed offre il 100% di copertura dell’inquadratura e ingrandimento di 0,7x (50 mm f/1.4 impostato su infinito, -1.0 m-1). Trova conferma la presenza della configurazione a proiezione arretrata dell’oculare dei mirini Nikon, pensata per ridurre al minimo lo sforzo visivo quando si utilizza la fotocamera per lunghi periodi di tempo.

La modalità Live View è stata migliorata anche attraverso comodi comandi personalizzabili. Anziché ruotare la ghiera di comando è possibile adesso utilizzare l’apertura del diaframma motorizzata, che consente un controllo più fine dell’apertura, mediante i pulsanti programmabili posizionati nella parte anteriore della fotocamera. La funzione per la creazione di indici consente di contrassegnare i fotogrammi importanti sulla linea temporale durante la registrazione dei filmati, per un più immediato reperimento durante l’editing.

Da segnalare l'otturatore in materiale composito di Kevlar e fibra di carbonio di nuova concezione: il nuovo otturatore garantisce un ciclo di vita testato su 400.000 scatti, con un tempo di posa massimo che va da 1/8000 a 30 secondi e sincronizzazione flash sincro-X fino a 1/250. La Nikon D4 dispone, inoltre, di un sistema di monitoraggio intelligente per auto-diagnostica dell’otturatore e di un’unità di comando per la riduzione del consumo energetico, attiva quando l’otturatore è sollevato per lunghi periodi di tempo durante la registrazione di filmati. A costituire una novità è anche l'esordio del formato di schede XQD, il cui slot è affiancato al più tradizionale CF (UDMA 7). Sottointesa la realizzazione della scocca in lega di magnesio e tropicalizzazione completa, per la resistenza in condizioni atmosferiche avverse.

BenQ Monitor