Sony Alpha A77: il passo più lungo della gamba?

Sony Alpha A77: il passo più lungo della gamba?

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Un sensore APS-C con 24 megapixel di risoluzione è un passo azzardato? Questa è la domanda che in molti si sono posti alla presentazione di Sony Alpha A77: nella nostra recensione proviamo a dare qualche risposta”

Sony Alpha A77: il passo più lungo della gamba?

In molti si sono fatti la stessa domanda: stipando 24 megapixel sul sensore APS-C di Alpha A77, Sony ha fatto il passo più lungo della gamba? La risposta è una partita aperta. Da un lato la nuova SLT del colosso giapponese è una prosumer di razza: doppia ghiera, corpo ricco di pulsanti personalizzabili, buona ergonomia, velocità di raffica da primato nella categoria e via dicendo. Dall'altro ha una qualità dell'immagine, soprattutto dei JPEG prodotti dalla macchina, che non convince a pieno. Già a sensibilità ormai normali, come ad esempio 1600 ISO, le immagini lasciano trasparire in (visualizzazione al 100%) artefatti piuttosto evidenti, che sono il risultato del gravoso lavoro che deve fare il processore per tenere a bada il rumore. Quando non ci sono gli artefatti è la resa 'da acquerello' dei particolari più fini a non convincere del tutto.

Sottolineiamo che parlare di visualizzazione al 100% su file da 24 megapixel simula situazioni non certo di tutti i giorni (una stampa anche di formato piuttosto grande farebbe fatica a mettere così in evidenza i difetti), ma vuol dire obbligare a una certa cautela prima di effettuare crop molto spinti. Per rispondere correttamente alla domanda che apre questa pagina è necessario chiedersi in che direzione Sony volesse fare il suo passo. In questi anni di esperienza ci siamo fatti un'idea chiara: è molto difficile per i marchi alternativi spostare il pubblico dalle fotocamere che rappresentano a livello globale il sinonimo di reflex, Canon e Nikon.

Non sono solo i parchi ottiche a tenere legati gli utenti ai due marchi nipponici, in molti casi c'è qualcosa che va oltre la semplice ragione, c'è una fidelizzazione che fa capo a sentimenti più profondi: la passione, un legame quasi sentimentale, in alcuni casi una sorta di fanatico integralismo. Sony probabilmente si è scontrata con questo muro negli scorsi anni, rendendosi conto che non le bastava presentarsi con il biglietto da visita della tradizione Minolta per ritagliarsi uno spazio di rilievo tra amatori evoluti, appassionati, prosumer e professionisti. Discorso diverso è quello che interessa il segmento entry level: in quel caso il prezzo e le caratteristiche di grido hanno grande presa sul pubblico e l'utenza consumer sperimenta una fidelizzazione ben diversa da quella dei veri amatori.

Il passo di Sony è quindi, a nostro parere, quello di dare un'erede di sostanza ad Alpha A700, stimolando il ricambio da parte dei clienti già fidelizzati, ponendo qualche dubbio a tutti quei consumatori che stanno per fare il salto dal segmento entry level a quello superiore e si stanno guardando in giro, gettando lo sguardo anche oltre i prodotti Canon e Nikon. In questo senso i 24,3 megapixel del sensore e le caratteristiche di velocità e autofocus sempre in presa possono essere argomenti molto convincenti.

Dal punto di vista della resa dell'immagine Sony Alpha A77 non è in grado di spostare utenti dai prodotti di pari livello di Canon e Nikon, ma forse (visto il livello di fidelizzazione) non ci sarebbe riuscita nemmeno sfiorando la perfezione: a quel punto tanto vale puntare su un pubblico diverso, magari più attratto dai grandi numeri. In questo senso Sony Alpha A77 è un passo lungo e ben disteso: sarà forse giudicata non benissimo dai puristi, ma il suo compito è conquistare la fetta di mercato che si prefigge, anche a suon di numeri.

Il prezzo è sicuramente un'altra caratteristica non digeribile da tutti: il kit con ottica zoom standard 18-55mm è proposto sul sito Sony a più di 1500 euro, una cifra in grado di scoraggiare alcuni tra quelli che avrebbero volentieri fatto il salto nel segmento prosumer. Si tratta di un prezzo di listino (lo street price sarà certamente più basso) in linea con i dati di targa della macchina e con i prezzi di lancio dei concorrenti la cui posizione Sony Alpha A77 vorrebbe andare ad insidiare.

Articoli correlati

Reflex Nikon consumer: quale scegliere tra D3100, D5100 e D7000?

Reflex Nikon consumer: quale scegliere tra D3100, D5100 e D7000?

Nikon propone una vasta gamma di reflex consumer basate su sensore APS-C: quale scegliere tra D3100, D5100 e D7000, aggiungendo al confronto anche D90 e D80?
Nuove NEX e Alpha: addio definitivo allo specchio reflex in casa Sony?

Nuove NEX e Alpha: addio definitivo allo specchio reflex in casa Sony?

Nessuna nuova reflex tra le 4 novità presentate da Sony: due mirrorless e due SLT ampliano la gamma del produttore nipponico. Alpha A77 e A65 e Sony NEX-7 puntano su sensore da 24,3 megapixel, mentre NEX-5N punta su un elemento da 16.1 megapixel
Canon EOS 60D: immagini di qualità

Canon EOS 60D: immagini di qualità

Canon EOS 60D ha dovuto reinventare la serie delle decine dopo i cambiamenti nella gamma della casa biancorossa: qualche mancanza rispetto alle prosumer, ma una qualità dell'immagine davvero elevata
Sony Alpha 33 e 55 con tecnologia Translucent Mirror

Sony Alpha 33 e 55 con tecnologia Translucent Mirror

Abbiamo avuto moto di provare, sebbene per un tempo brevissimo, le nuove fotocamere Sony Alpha 33 e 55, dotate di tecnologia Translucent Mirror. Ecco le nostre prime impressioni, in attesa di un test approfondito
Sony Alpha 550: alla ricerca del dettaglio

Sony Alpha 550: alla ricerca del dettaglio

Tanta gamma dinamica, grande risoluzione e alcune soluzioni on camera come HDR e live view a rilevazione di fase fanno di questa semiprofessionale una DSLR che strizza l'occhio alle sorelle di fascia superiore. Alcune mancanze tengono frenata questa reflex dalle grandi potenzialità. Sensore Exmor da 14,2 Mp per una APS-C dalla grande risoluzione.


Commenti (66)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 16 Dicembre 2011, 16:00
Prestazioni deludenti considerando il livello su cui vuole mettersi questa macchina.

Vorrei capire se però questo "flop" è colpa di scelte sbagliate con sensone ecc. o dipende dal nuovo sistema senza specchio..

Critica primaria ovviamente sul numero di Mpx.. decisamente TROPPO DENSO.
Ritengo che le prestazioni scarse siano dovute soprattutto a quello.
Commento # 2 di: roccia1234 pubblicato il 16 Dicembre 2011, 16:38
Peccato per tutto quel rumore... secondo me sony doveva fermarsi a 18, massimo 20 mpx sul sensore e cercare di eguagliare le concorrenti K5, D7000 e 7D, soprattutto per dare una spinta alla tecnologia SLT e per rimediare alla luce persa a causa dello specchio traslucido (cos'era, 1/3 di stop?).

Altra cosa che mi convince ancora meno è questa:
la raffica è a 12fps fino a 6 scatti, poi la cadenza cade a circa un fotogramma al secondo. Fermandosi a 20 foto è necessario poi attendere circa 15 secondi per il pieno svuotamento del buffer


Ok, ci sono i 12 fps... ma solo 6 scatti?? (e pure in jpg, in raw saranno ancora meno).
Ok che i file saranno grossi a causa dei 24 mpx (altro motivo, imho, per fermarsi a 18-20), però potevano mettere un buffer più grande, almeno per arrivare ad 1 secondo di raffica a 12 fps...

O.T. La memoria che viene usata come buffer, di che tipo è? A logica dovrebbe essere una ram, ma è ddr3, gddr5, xdr o cos'altro? Oppure non è una ram?
Commento # 3 di: Stefano Landau pubblicato il 16 Dicembre 2011, 17:02
Lo specchio traslucido toglie luce. 24 MP su un APS sono decisamente TROPPI..... risultato è una pura macchina di MARKETING. Numeri sensazionali che sotto sotto non vogliono dire nulla e nascondo difetti terrificanti.

Lo si vede anche dalla raffica 12 fotogrammi al secondo.......solo per mezzo secondo, c'è decisamente qualcosa che non va. Puntare su numeri sensazionali con delle note che però alla fine è come se non ci fossero.

Alla fine la Mia D90 con i suoi 12 MP è nettamente meglio!

Per una legge fisica (diffrazione) non è possibile scendere troppo nella dimensione dei singoli fotositi (pixel)

Il limite oltre al quale la qualità decade eccessivamente è dato dai 12 MP su APS-C (che a dire il verlo sono gia leggermente troppo piccoli.)

Avere sensori con una definizione maggiore richiede quindi sensori più grossi per non avere compromessi sulla sensibilità.

In questo caso 24MP sono quindi troppi per una FX (Full frame) figuriamoci per una DX.
Sono completamente fuori luogo.

Sarebbe stata interessante con 10MP.
Allora anche la raffica sarebbe stata più sostenibile ed il calo di 2 MP avrebbe compensato con una migliore sensibilità il calo di luce causato dallo specchio traslucido. In questo caso sarebbe stata una macchina Fantastica, soprattutto per eventi sportivi. (Soprattutto se in grado di sostenere la raffica almeno per una decina di secondi di fila prima di rallentare......)
Commento # 4 di: ficofico pubblicato il 16 Dicembre 2011, 17:33
Mi ritrovo prefettamente allineato con la recensione, solo sulla raffica c'è un imprecisione perchè non è assolutamente vero che scatta 6 foto in jpeg, mi pare che siano 18 in raw, quindi raffiche di 1,5 secondi...

Questa macchina, più che per i 24 megapixel che in ogni caso a 100 iso sono reali e permettono gigantografie o crop spinti, paga lo specchio semi trasparente per quanto concerne la qualità d'immagine ad alti iso, la nex-7 con lo stesso sensore và molto meglio e ridimensionando ai canonici 16 megapixel i 3200 iso non sono di certo così schifosi come si possa credere (parlo della nex-7) (più o meno come le reflex attuali col 16)

Però se da un lato la macchina è penalizzata sul fronte alti iso, ha allo stesso tempo un grosso vantaggio come spiegato bene nella rece sul fronte video, sicuramente nemmeno paragonabile a quanto può offrire una canon 7d o una nikon d7000, e guadagna molto anche per la raffica, 12 fps sono inavvicinabili da macchine con specchio di questo prezzo.


Quindi concordo... sony ha puntato sui numeri, sul video e sulla raffica.... tanto anche se avesse presentato una macchina dalla qi rivoluzionaria, probabilmente gli utenti canon-nikon sarebbero rimasti li al loro posto lo stesso.......se qualcuno stà cercando una macchina adatta sia alle foto sia ai video, questa è sicuramente più bilanciata e permette davvero di far bene per entrambi i campi, chi invece punta tutto sulle foto e il video gli interessa marginalmente, magari fà bene a rivolgersi a nikon o canon
Commento # 5 di: roccia1234 pubblicato il 16 Dicembre 2011, 17:43
Originariamente inviato da: ficofico
Mi ritrovo prefettamente allineato con la recensione, solo sulla raffica c'è un imprecisione perchè non è assolutamente vero che scatta 6 foto in jpeg, mi pare che siano 18 in raw, quindi raffiche di 1,5 secondi...

Questa macchina, più che per i 24 megapixel che in ogni caso a 100 iso sono reali e permettono gigantografie o crop spinti, paga lo specchio semi trasparente per quanto concerne la qualità d'immagine ad alti iso, la nex-7 con lo stesso sensore và molto meglio e ridimensionando ai canonici 16 megapixel i 3200 iso non sono di certo così schifosi come si possa credere (parlo della nex-7) (più o meno come le reflex attuali col 16)

Però se da un lato la macchina è penalizzata sul fronte alti iso, ha allo stesso tempo un grosso vantaggio come spiegato bene nella rece sul fronte video, sicuramente nemmeno paragonabile a quanto può offrire una canon 7d o una nikon d7000, e guadagna molto anche per la raffica, 12 fps sono inavvicinabili da macchine con specchio di questo prezzo.


Quindi concordo... sony ha puntato sui numeri, sul video e sulla raffica.... tanto anche se avesse presentato una macchina dalla qi rivoluzionaria, probabilmente gli utenti canon-nikon sarebbero rimasti li al loro posto lo stesso.......se qualcuno stà cercando una macchina adatta sia alle foto sia ai video, questa è sicuramente più bilanciata e permette davvero di far bene per entrambi i campi, chi invece punta tutto sulle foto e il video gli interessa marginalmente, magari fà bene a rivolgersi a nikon o canon


In effetti mezzo secondo di raffica in jpg, anche se a 12 fps, è ridicolo .
se arriva a 1,5 secondi di raffica a 12 fps in raw allora è tutta un'altra storia... magari in jpg fine a piena dimensione arriva anche a 4-5 secondi, il che è ottimo .

Concordo che per i video le SLT sono eccezionali, soprattutto per quanto riguarda l'AF.

Magari per il rumore faranno qualche aggiustatina via firmware, come è successo con la nex 7 se non ricordo male, che monta pure lo stesso sensore.
Commento # 6 di: ficofico pubblicato il 16 Dicembre 2011, 17:52
Concordo che per i video le SLT sono eccezionali, soprattutto per quanto riguarda l'AF.


Non è solo questione di autofocus, è un grosso vantaggio ma non c'è solo questo.... anche in manual focus i vantaggi sono clamorosi

Nikon d7000 con 35 F1,8 : ripresa solo dal live view, con una mano tieni la macchina, con l'altra cerchi di focheggiare ma non puoi avere una presa stabile senza un cavalletto perchè la macchina non è attaccata alla faccia, nessun ausilio alla messa a fuoco, inoltre non c'è stabilizzatore e in video il tremolio si vede subito..

A77 con 35 f1,8: ripresa tramite mirino oled ad altissima definizione,macchina attaccata alla faccia, con l'ausilio del focus peaking così mettere a fuoco è molto semplice, stabilizzatore sul sensore così da avere una ripresa stabilizzata, in più il surplus del 1080 50p

Oggettivamente la a77 da questo punto di vista è almeno 3 passi avanti, se poi ci si somma anche il discorso dell'autofocus che funziona davvero in ripresa video, direi che il capitolo si chiude.

Queste slt sono un ibrido, perdono un pò sul fronte alti iso ma guadagnano nettamente sul fronte video, agli utilizzatori scegliere una tecnologia oppure l'altra in base a cosa ci vuole fare con la macchina.
Commento # 7 di: utentenonvalido pubblicato il 16 Dicembre 2011, 18:12
Alla fine i primi commenti scettici quando fu presentata si sono rilevati esatti. 24 Megapixel su un sensore APS-C non fanno che aumentare il rumore. Tra l'altro anche se si cerca il crop estremo sono sicuro che nel 90% dei casi sono sufficienti i 16 Megapixel del vecchio CMOS. Mi meraviglio che facciano scelte cosi' poco concrete su strumenti che di certo non vanno a comprare gli sprovveduti.
Commento # 8 di: Marko#88 pubblicato il 16 Dicembre 2011, 19:30
Originariamente inviato da: ficofico
Queste slt sono un ibrido, perdono un pò sul fronte alti iso ma guadagnano nettamente sul fronte video, agli utilizzatori scegliere una tecnologia oppure l'altra in base a cosa ci vuole fare con la macchina.


Si ma a casa mia le macchine fotografiche non dovrebbero puntare ai video a scapito della qualità delle foto. No?
Boh, non mi esprimo sulla tecnologia SLT in sè, dico solo che questa ad alti ISO è inutilizzabile e che 24 megapizze sono tante, troppe per questi sensori.
Poi fa nulla io non sono nessuno per parlare
Commento # 9 di: roccia1234 pubblicato il 16 Dicembre 2011, 19:52
Originariamente inviato da: Marko#88
Si ma a casa mia le macchine fotografiche non dovrebbero puntare ai video a scapito della qualità delle foto. No?
Boh, non mi esprimo sulla tecnologia SLT in sè, dico solo che questa ad alti ISO è inutilizzabile e che 24 megapizze sono tante, troppe per questi sensori.
Poi fa nulla io non sono nessuno per parlare


Secondo i grafici di dpreview, sul raw ha 1 stop di svantaggio rispetto a d7000, ben 2 stop rispetto alla k5 e ha le stesse performace della canon powershot s95.
http://www.dpreview.com/reviews/sonyslta77/page14.asp
Commento # 10 di: ficofico pubblicato il 16 Dicembre 2011, 20:01
I grafici di dpreview bisogna anche interpretarli però... loro stessi hanno (sia per la a77 sia per la nex-7) creato una sezione della loro recensione dove fanno un resize dell'immagine in confronto a a55 e nex-5n e i risultati sono molto più simili...

in definitiva, non ha senso guardare a dpreview (e lo sanno anche loro) se si vogliono confrontare due macchine con risoluzione diversa guardando solo gli esempi al 100% senza prima fare un resize...faccio un esempoio molto semplice

Su dpreview guardo:

nikon j1
sony a77
pentax 645d

Ammettiamo che guardando i quadratini vediamo pressapoco le stesse prestazioni iso, potremmo pensare che ad alti iso le tre macchine si comportino bene o male in maniera simile, mentre nella realtà ci sarebbe un vero abisso tra le tre macchine semplicemente perchè la magnificazione è molto diversa...... ridimensionando a 10 megapixel anche le altre 2 macchine si vedrebbe che la a77 và molto meglio mentre la 645d andrebbe ancora meglio con risultati spaventosi, anche se al 100% le tre macchine sembrano uguali...

Quindi, confrontare si, ma bisogna sapere cosa si stà facendo.....
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor