Fujifilm X-S1: ecco il primo esemplare in Italia

Fujifilm X-S1: ecco il primo esemplare in Italia

di Roberto Colombo , pubblicato il

“In occasione di un incontro in Fujifilm Italia abbiamo incontrato il primo esemplare pre-produzione di Fujifilm X-S1 in Italia, arrivato poche ore prima direttamente dal Giappone: ecco le nostre prime impressioni”

Fujifilm X-S1: un progetto sensato?

[HWUVIDEO="1031"]Fujifilm X-S1: primo contatto in sede Fujifilm[/HWUVIDEO]

Fujifilm X-S1 è sicuramente una sfida coraggiosa: andarsi a confrontare con le reflex con un sensore molto più piccolo potrebbe sembrare un gioco suicida, ma potrebbe avere pienamente senso. Noi siamo molto curiosi di vederla effettivamente all'opera sul campo, e siamo pronti a giudicarla senza il pregiudizio del 'ce l'ha più piccolo' (il sensore).

 

Escludendo i più appassionati, una parte del pubblico delle reflex fa il suo acquisto per ragioni che esulano dalla pura fotografia: l'estetica, la voglia di mostrare qualcosa che colpisca amici, conoscenti e gente intorno a sé, la moda del momento. Non è un atteggiamento con cui siamo d'accordo, ma è innegabile che esista.

Capita spesso che più di un utente faccia vivere il suo corpo macchina solamente in accoppiata all'ottica kit standard 18-55mm o simili, nei casi più evoluti accoppiandolo a uno zoom tuttofare di lunga escursione focale: per questo tipo di utenza, poco interessata ad aggiornare il suo sistema con nuovi obiettivi, Fujifilm X-S1 può rappresentare una valida alternativa.

La macchina andrà in produzione a dicembre, come le sorelle della serie X nello stabilimento giapponese di Sendai, impattato in modo più lieve dall'accoppiata tsunami/terremoto di marzo in quanto posizionato in collina. Gli unici danni riportati dallo stabilimento in quell'occasione sono stati causati dal terremoto e hanno provocato il crollo del controsoffitto, mentre l'ondata di tsunami ha risparmiato la fabbrica.

I primi esemplari definitivi potrebbero fare capolino sul mercato nella prima parte dell'anno 2012, con un prezzo di poco inferiore agli 800 euro. Il prezzo potrebbe sembrare elevato, maggiore di una reflex entry level con ottica kit standard 18-55mm, ma va sicuramente confrontato almeno con i kit dotati di zoom ad elevata escursione focale, considerando che comunque nessu kit si spinge fino ad oltre 600mm di focale equivalente.

In conclusione c'è poi da considerare che è un prodotto dedicato a una particolare categoria di fotografi che si inserisce in una proposizione più ampia: chi cerca il massimo della qualità trova in X100 una compagna affidabile, ma con il compromesso dell'ottica fissa, chi cerca più flessibilità può optare per X10 e chi vuole la massima libertà deve attendere il CES di Las Vegas e l'annuncio del sistema mirrorless di casa Fujifilm.

Personalmente chi vi parla non comprerebbe per sé una X-S1 (non mi farei mai togliere la possibilità di desiderare con bramosia il futuro obiettivo per la mia reflex, sia esso un supergrandangolare o un tele spinto molto luminoso), ma avrebbe diversi amici a cui poter consigliare la simil-reflex di casa Fujifilm, se effettivamente nelle prove sul campo dovesse dimostrare quello che promette.

Articoli correlati

Fujifilm FinePix X100: primi scatti al Photoshow

Fujifilm FinePix X100: primi scatti al Photoshow

Con FinePix X100 Fujifilm vuole riportare i fotografi a un concetto di fotografia tipico dei tempi della pellicola: 35mm di focale e qualità dell'immagine i punti cardine


Commenti (24)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: leddlazarus pubblicato il 30 Novembre 2011, 16:50
800 euro un po' troppi anche per una bella bridge tuttofare.

non è possibile usare un micro4/3 con un ottica del genere ovviamente - spinta.

già quello non è proprio eccezionale confrontato con un aps-c
Commento # 2 di: demon77 pubblicato il 30 Novembre 2011, 17:29
La qualità delle foto è molto buona, si vede che comunque il sensore è sopra la media come prestazioni.

Le critiche sono:
- 800 euro: FOLLIA!! Per quel prezzo c'è assolutamente di meglio.
- Non far sembrare una reflex cio che REFLEX NON E'. (no, l'ergonomia non è una scusa suffciente)
- Il solito ultra-mega-extra zoom "gurda come ce l'ho lungo" ormai è sinonimo di scarsa serietà da parte di una azienda che pretende di vendere prodotti che si definiscano votati alla qualità.

Piuttosto ci mettno un 10X sforzandosi di dargli la maggiore luminosità possibile per ottenere un prodotto davvero votato a chi cerca la qualità.
Commento # 3 di: RR2 pubblicato il 30 Novembre 2011, 18:03
Originariamente inviato da: demon77
La qualità delle foto...


Di quali foto?
[SIZE="1"]("Trattandosi di un sample non definitivo non possiamo proporvi gli scatti, ma certamente alcune delle nostre prime impressioni."[/SIZE]

Originariamente inviato da: "
... è il miglior compromesso tra ... "esigenze reali"....
... PREMIUM EXTERIOR...
... Grass lenses
... Supermacro 0.75x


Esigenze reali: chi non sente la necessità di un 600mm o leggendola in altro modo "siete dei fessi a comprarvi una reflex questa vi basta e avanza"
Premium exterior... sigh... ah dev'essere la stessa cosa a cui hanno puntato i produttori della Shuanghuan CEO.
"Grass lenses"?
Supermacro

Mi aggiungo al coro 800 euro son troppi. Con alla stessa cifra tempo fa c'era in offerta la 550d+18-135. 135 non son 600, ma vuoi mettere i 18Megapixel
Commento # 4 di: simon71 pubblicato il 30 Novembre 2011, 18:39
Sarò anche drastico e bastiancontrario, ma per me o uno si compra una Bridge "tamarra" Superzoom (che comunque ha la sua utilità ad un costo inferiore ai 500 euro (come nel caso di Sony HX100V, Nikon P500, ecc...) o si compra una REFLEX....

Sono queste vie di mezzo a non avere senso, non le BRIDGE vere, come sostiene qualcuno....Mirrorless, 4:3 ecc...ecc.... costano come Reflex, non hanno la comodità delle compatte e non hanno la qualità delle Reflex...

A 800 Euro mi compro una Canon EOS 600D, o una Nikon D5100....(obiettivo incluso)

Mahhhh.....
Commento # 5 di: AlexSwitch pubblicato il 30 Novembre 2011, 19:36
Il prezzo, 800 Euro, per questa bridge è semplicemente assurdo!!! Troppo per un compromesso tra un sensore che per dare il 100% delle sue potenzialità dimezza la sua risoluzione e una ottica troppo spinta....
Come detto da altri per quel prezzo si può ottenere una signora reflex con un discreto vetro... Con il vantaggio di poter investire successivamente sul parco ottiche e migliorare ulteriormente la resa!!!
Commento # 6 di: +Benito+ pubblicato il 30 Novembre 2011, 19:42
Se si riesce a fare dello sfocato senza stare a 100 metri dal soggetto con il tele sparato tutto fuori, può essere interessante. Il limite n°1 delle bridge nei confronti delle reflex è che col loro sensorino hanno una pdc troppo elevata e non si riesce a fare lo sfocato che nel 90% delle foto di soggetti fa nettamente la differenza.
Se questa ovviasse al problema, anche senza arrivare ai livelli di una macchina con un APS-C potrebbe essere sensata, diversamente se quel limite dovesse rimanere, diventa più complicato giustificare l'acquisto; forse persone con necessità di avere un tele molto spinto che su una reflex non te lo tirano certo dietro.
Dico questo perchè sono sicuro che con poca luce per bene che si comporti questo sensore non può rivaleggiare con quelli di reflex anche entry level, per cui i punti di forza in effetti si riducono. Però apprezzo grandemente che abbiano levato quella puttanata dello zoom motorizzato da una superzoom che le rende rumorose, lente e spesso con zoom a step grossolani. Almeno con il manuale si può mettere un po' di arte in alcune foto in cui si cambia focale mentre si scatta.
Sospendo il giudizio in attesa di foto soprattutto in scarsa luce e con sfocato.
Commento # 7 di: AlexSwitch pubblicato il 30 Novembre 2011, 19:55
Credo che lo sfocato, o bokeh, sia uno dei fattori meno " importanti " per una lente con questa escursione focale così estesa... Cosa me ne faccio di uno sfocato buono se poi magari a determinate aperture focali mi vengono restituite immagini con scarsa risoluzione o con aberrazioni cromatiche?
Ripeto con 800 Euro si compra qualcosa di qualità superiore in tutto ( AF, esposimetro, risoluzione e riduzione rumore ).....
Commento # 8 di: +Benito+ pubblicato il 30 Novembre 2011, 20:37
Te ne fai che non a tutti frega di vedere dei crop al 100%, ma una bella foto con sfocato anche se non pulitissima fa il doppio scena di una foto piatta che sembra fatta con una macchina a rullino con l'obiettivo 1m a infinito.
Avrei gradito una focale meno spinta, ma visto che questa è, mi chiedo come si comporti a diaframma aperto a 28mm eq.
Commento # 9 di: demon77 pubblicato il 30 Novembre 2011, 20:54
Originariamente inviato da: RR2
Di quali foto?
[SIZE="1"]("Trattandosi di un sample non definitivo non possiamo proporvi gli scatti, ma certamente alcune delle nostre prime impressioni."[/SIZE]


oops!
nel guardare ho pensato che le foto allegate fossero fatte con quella!!
Commento # 10 di: demon77 pubblicato il 30 Novembre 2011, 20:57
Originariamente inviato da: +Benito+
Te ne fai che non a tutti frega di vedere dei crop al 100%, ma una bella foto con sfocato anche se non pulitissima fa il doppio scena di una foto piatta che sembra fatta con una macchina a rullino con l'obiettivo 1m a infinito.
Avrei gradito una focale meno spinta, ma visto che questa è, mi chiedo come si comporti a diaframma aperto a 28mm eq.


Si ma oh.. per ottocento euro o mi dai roba seria o tanti saluti!
E poi.. quello è un SEICENTO equivalente.. e che sfocati devi fare????
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor