Tamron 18-270mm Piezo: tuttofare da vacanza

Tamron 18-270mm Piezo: tuttofare da vacanza

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Tamron AF 18-270mm F/3,5-6,3 Di II VC PZD è il classico obiettivo tuttofare per tutte le tasche dall'ampia escursione focale: in grado di coprire focali da grandangolo a super tele è leggero e compatto, ma ha dovuto scendere a qualche compromesso”

Conclusioni

Il prezzo di acquisto contenuto e l'elevata escursione focale sono certamente i due fulcri su cui fanno leva le intenzioni di acquisto di questo obiettivo. L'obiettivo Tamron AF 18-270mm F/3,5-6,3 Di II VC PZD è disponibile in rete a partire da circa 460 euro, prezzo di poco superiore alle richieste per i tutto fare 18- 250 stabilizzati della concorrenza (Canon e Sigma) e circa 150 euro sotto la cifra che Nikon richiede per il suo 18-200mm VR.

È disponibile in versione Canon e Nikon e fa leva, rispetto alla versione precedente, la prima a raggiungere un'escursione focale così elevata, sul nuovo motore autofocus a tecnologia piezoelettrica. A parte il piccolo difetto ergonomico che porta in alcuni casi a sganciare inavvertitamente l'autofocus sfiorando la ghiera di messa a fuoco, sul fronte della messa a fuoco l'obiettivo è risultato soddisfacente, permettendo, ad esempio, l'uso per il 'fotonaturalismo della domenica' o comunque per candidarsi a vero tuttofare, utile anche sulle lunghe focali.

La nitidezza è un punto contrastante: a fronte di una buona nitidezza al centro anche a tutta apertura il calo verso i lati inizia in fretta, limitando le possibilità di riposizionare l'inquadratura e costringendo in molti casi a centrare il soggetto. Alla focale massima a tutta apertura il centro è talmente buono da non richiedere di sacrificare ulteriori diaframmi. La luminosità, come sempre accade sui tuttofare, non è il punto forte di questo obiettivo, ma la stabilizzazione è molto efficace fino a due stop oltre il tempo di sicurezza, aiutando poi molto in ogni caso oltre questo valore.

In conclusione Tamron AF 18-270mm F/3,5-6,3 Di II VC PZD si candida perfettamente a fare da compagno tutto fare per le reflex dei vacanzieri, con il vantaggio di coprire focali da grandangolare a super tele senza richiedere cambio di obiettivo (e quindi senza esporre il sensore alla polvere esterna) e di essere davvero molto compatto e leggero. Stabilizzato e con motore di messa a fuoco piezoelettrico dalla buona velocità è un buon obiettivo per chi ha esigenze medie, richiedendo la sola attenzione di mantenere i soggetti centrati (dove la nitidezza è sempre buona) e non avvicinarli troppo ai bordi, dove la resa, invece, cala molto in fretta.

Articoli correlati

Tamron SP 60 mm F/2.0 Di-II per Canon

Tamron SP 60 mm F/2.0 Di-II per Canon

Un obiettivo dedicato alle riprese macro che offre un rapporto di ingrandimento 1:1. Alla massima apertura di F/2 risulta un ottimo vetro da ritratto che si propone al pubblico con un rapporto qualità prezzo senza rivali


Commenti (76)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 25 Luglio 2011, 16:57
Impressionante!

Però secondo me è una escursione eccessiva, i difetti al massimo ed al minimo della focale rovinano la buona qualità dello scatto.

Sono dell'idea che TUTTO in uno non si può mai avere.. lo zoom va benissimo ma deve essere contenuto per avere difetti altrettanto contenuti..
Commento # 2 di: utentenonvalido pubblicato il 25 Luglio 2011, 17:02
I test sui principali siti che recensiscono le ottiche lo hanno praticamente affossato. Tra l'altro oltre alle mediocre qualità ottica questa lente ha una pessima qualità costruttiva. Di fatto è utilizabile fino ai 200mm circa.

Non li ho mai tollerati sti super zoom, se non hai intenzione di cambiare le lenti tanto vale che non ti fai una reflex ...
Commento # 3 di: CrapaDiLegno pubblicato il 25 Luglio 2011, 17:20
Originariamente inviato da: "
, che ha seguito la strada del precedente modello USD, il primo a presentarsi sul mercato con una estensione focale così ampia.

La versione precedente non era USD. L'unica ottica USD di Tamron per ora sul mercato è il 70-300 VC USD
Commento # 4 di: Paganetor pubblicato il 25 Luglio 2011, 17:24
be', è una questione di priorità: se devi ASSOLUTAMENTE viaggiare leggero, questo è 1000 volte meglio di un 16-36 + 24-70 + 70-200

ovvio che se si punta alla qualità totale si tratta di un compromesso troppo spinto...

PS: ho cliccato un po' in giro, chi vuole intendere intenda e gli altri in camper!!!
Commento # 5 di: Roberto Colombo pubblicato il 25 Luglio 2011, 17:26
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
La versione precedente non era USD. L'unica ottica USD di Tamron per ora sul mercato è il 70-300 VC USD


Corretto grazie
Commento # 6 di: Roberto Colombo pubblicato il 25 Luglio 2011, 17:28
Originariamente inviato da: Paganetor
...

PS: ho cliccato un po' in giro, chi vuole intendere intenda e gli altri in camper!!!


Preferisco la roulotte ;-)

Ora cerco una modella da 50 centesimi a seduta
Commento # 7 di: Stappern pubblicato il 25 Luglio 2011, 17:29
Originariamente inviato da: Paganetor
be', è una questione di priorità: se devi ASSOLUTAMENTE viaggiare leggero, questo è 1000 volte meglio di un 16-36 + 24-70 + 70-200

ovvio che se si punta alla qualità totale si tratta di un compromesso troppo spinto...

PS: ho cliccato un po' in giro, chi vuole intendere intenda e gli altri in camper!!!


ma perchè l'accoppiata 18-55 + 55-250?
Commento # 8 di: demon77 pubblicato il 25 Luglio 2011, 17:52
Originariamente inviato da: Stappern
ma perchè l'accoppiata 18-55 + 55-250?


Beh di solito il 18-55 che danno via come base è abbastanza un cesso..
Io sapendo questo ho optato per qualcosa che fosse una via di mezzo ed ho preso un 18-105.
La qualità è anche abbastanza buona..
Commento # 9 di: Stappern pubblicato il 25 Luglio 2011, 18:02
Originariamente inviato da: demon77
Beh di solito il 18-55 che danno via come base è abbastanza un cesso..
Io sapendo questo ho optato per qualcosa che fosse una via di mezzo ed ho preso un 18-105.
La qualità è anche abbastanza buona..


mah guarda anche io pensavo cosi invece non e tanto male e come qualit e nitidezza mi sembra mille volte meglio di questo coso!
Commento # 10 di: RR2 pubblicato il 25 Luglio 2011, 18:12
Originariamente inviato da: Stappern
ma perchè l'accoppiata 18-55 + 55-250?


No, poi ti tocca cambiare obiettivo, e non sempre hai una camera microfiltrata a disposizione, e se ti entra come scritto anche nell'articolo... (musica di tensione) ... la polvere? Non sarai uno di quelli che toglie la pellicola dai display, il cellophane dal divano, le protezioni dal cofano e tetto dell'auto?

@demon77
Il 18-55 is Canon è un signor obiettivo per quello che costa, han risparmiato su materiali e costruzione, ma otticamente va molto bene, certo costa poco e anche a guardarlo è "da sfigati" ma è fatto così anche per poi farti spendere 10 volte di più per un ottica con una righina rossa, della quale ti studierai i crop al 400% per giustificarne l'esborso monetario...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor