Canon EOS 600D: la sorellina che insidia le grandi

Canon EOS 600D: la sorellina che insidia le grandi

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Canon EOS 600D si presenta come una entry level evoluta, ma nasconde un cuore comune alle sorelle più grandi EOS 60D e 7D. Dedicata a chi si avvicina al mondo reflex sa regalare importanti soddisfazioni anche ai più esperti”

Canon EOS 600D

Molti dei canonisti interessati alla fascia media delle reflex del colosso nipponico si trovano in forte dubbio di fronte alla scelta tra le due sorelle EOS 600D ed EOS 60D: le due macchine fotografiche condividono una parte abbastanza ampia del bagaglio tecnico, ma si differenziano per particolari importanti, alcuni dei quali sono per una certa fetta di utenza irrinunciabili. Le mettiamo a confronto in questa tabella, che riporta i dati come espressi sul sito italiano Canon.

Modello
Canon Eos 60D

Canon Eos 600D

Tipologia Reflex digitale ad ottiche intercambiabili Reflex digitale ad ottiche intercambiabili
Sensore CMOS APS-C 22,3x14,9 mm - 18 megapixel effettivi
Formato 3:2
CMOS APS-C 22,3x14,9 mm - 18 megapixel effettivi
Formato 3:2
Processore DiGiC IV DiGiC IV
Convertitore A/D 14 bit 14 bit
Dimensioni Immagine 5184x3456
3456x2304
2592x1728
1920x1280
720x480
5184x3456
3456x2304
2592x1728
1920x1280
720x480
Formati Immagine

JPEG: Fine, Normale (conforme a Exif 2.3) / sistema Design rule for Camera File (2.0),
RAW: RAW, M-RAW, S-RAW (RAW Canon seconda edizione a 14 bit)

Consentita qualsiasi combinazione di RAW + JPEG, M-RAW + JPEG, S-RAW + JPEG

JPEG: Fine, Normale (conforme a Exif 2.3) / sistema Design rule for Camera File (2.0),
RAW: RAW, M-RAW, S-RAW (RAW Canon seconda edizione a 14 bit)

Consentita qualsiasi combinazione di RAW + JPEG, M-RAW + JPEG, S-RAW + JPEG

Formati Video MOV (Video: H.264, Audio: PCM lineare) MOV (Video: H.264, Audio: PCM lineare)
Dimensioni Video 1920 x 1080 (29,97; 25; 23,976 fps)
1280 x 720 (59,94; 50 fps)
640 x 480 (59,94; 50 fps)
1920 x 1080 (29,97; 25; 23,976 fps)
1280 x 720 (59,94; 50 fps)
640 x 480 (30; 25 fps)
Attacco obiettivi EF / EF-S EF / EF-S
Riduzione della polvere Sistema di pulizia del sensore EOS Integrated Cleaning System ICS con rivestimento al Fluoro Sistema di pulizia del sensore EOS Integrated Cleaning System ICS con rivestimento al Fluoro
Auto focus Sensore CMOS con TTL-CT-SIR
AF a 9 punti a croce (f/2,8 al centro)
EV -0,5 - 18 (a 23°C e ISO 100)
Modalità: One Shot, AI Servo, AI Focus, Fuoco manuale

AF su 9 punti (f/5,6 di tipo a croce al centro, sensibilità superiore a f/2,8)
EV -0,5 - 18 (a 23°C e ISO 100)
Modalità: One Shot, AI Servo, AI Focus, Fuoco manuale

Regolazione messa a fuoco su singolo obiettivo NO NO
Esposimetro Lettura TTL a piena apertura con sensore SPC a doppio strato su 63 zone Lettura TTL a piena apertura con sensore SPC a doppio strato su 63 zone
Compensazione dell'esposizione +/- 2 EV con incrementi di 1/3 o 1/2 EV +/- 2 EV con incrementi di 1/3 o 1/2 EV
Esposizione bracketing +/- 2 EV con incrementi di 1/3 o 1/2 EV +/- 2 EV con incrementi di 1/3 o 1/2 EV
Sensibilità Auto (100-3200)
100-6400
ISO estendibile fino a H:12800
Auto (100-6400)
100-6400
ISO estendibile fino a H:12800
Otturatore Meccanico a scorrimento verticale: 30" - 1/8000" Meccanico a scorrimento verticale: 30" - 1/4000"
Bilanciamento del bianco AWB, Luce giorno, Ombra, Nuvoloso, Tungsteno, Luce
Fluorescente, Flash, Personalizzato, Temperatura colore.
Compensazione bilanciamento del bianco:
1. Blu/Ambra +/-9
2. Magenta/Verde +/-9.
AWB, Luce giorno, Ombra, Nuvoloso, Tungsteno, Luce
bianca fluorescente, Flash, Personalizzato.
Compensazione bilanciamento del bianco: 
1. Blu/Ambra +/-9
2. Magenta/Verde +/-9
Bracketing del bilanciamento del bianco + / -3 livelli in incrementi singoli
3 immagini per scatto
Viraggi Blu / Ambra o Magenta / Verde selezionabili
+/-3 livelli in incrementi singoli
3 immagini per scatto
Viraggi Blu / Ambra o Magenta / Verde selezionabili
Picture style Standard, Ritratto, Paesaggio, neutro, fedele, monocromatico, definito dall'utente (3 impostazioni) Automatico, standard, verticale, orizzontale, neutro, fedele, monocromatico, 3 impostazioni custom
Algoritmi avanzati di gestione immagine Highlight Tone Priority
Auto Lighting Optimizer (4 impostazioni)
Riduzione rumore per le lunghe esposizioni
Riduzione rumore alla alte sensibilità ISO (4 impostazioni)
Correzione automatica dell'illuminazione periferica dell'obiettivo
Basic+ (scatto con selezione ambiente, illuminazione o tipo di scena)
Filtri creativi (Bianco e nero granuloso, soft focus, effetto toy camera, effetto miniature) - solo durante la riproduzione delle immagini
Elaborazione delle immagini RAW - solo durante la riproduzione delle immagini
Priorità toni chiari
Ottimizzatore automatico (4 impostazioni)
Riduzione rumore per le lunghe esposizioni
Riduzione rumore alla alte sensibilità ISO (4 impostazioni)
Correzione automatica dell'illuminazione periferica dell'obiettivo
Basic+ (scatto con selezione ambiente, illuminazione o tipo di scena)
Filtri creativi (Bianco e nero granuloso, soft focus, effetto toy camera, effetto miniature, fish-eye) - solo durante la riproduzione delle immagini
Spazio colore sRGB, Adobe RGB sRGB, Adobe RGB
Mirino Pentaprisma con copertura al 96% del campo inquadrato - Rapporto di ingrandimento 0.95x Pentaspecchio con copertura al 95% del campo inquadrato - Rapporto di ingrandimento 0.85x
Schermi di messa a fuoco opzionali Ef-A, Ef-D, Ef-S Ef-A, Ef-D, Ef-S
Schermo LCD TFT Clear View orientabile da 3" (7,7 cm), rapporto 3:2, ca. 1.040.000 punti
Visualizzazione livella elettronica
TFT Clear View orientabile da 3" (7,7 cm), rapporto 3:2, ca. 1.040.000 punti
Live View Live TTL dal sensore
Copertura Integrale
Esposizione valutativa in tempo reale e simulazione dell'esposizione
Live TTL dal sensore
Copertura Integrale
Esposizione valutativa in tempo reale e simulazione dell'esposizione
Flash Flash integrato a scomparsa E-TTL II NG 13
Campo di vista: 28 mm equivaenti al formato 35 mm
Flash integrato a scomparsa E-TTL II NG 13
Campo di vista: 27 mm equivaenti al formato 35 mm
Modalità di scatto Auto, Senza Flash, Creative Auto, Ritratto, Paesaggio, Primi piani, Sport, Ritratto notturno, Video, Programma AE, AE con priorità otturatore, AE con priorità diaframma, Manuale, Personalizzato Scena Smart Auto, Senza flash, Creativa automatica, Ritratto, Paesaggio, Primi piani, Sport, Ritratto notturno, Video, Programma AE, AE con priorità otturatore, AE con priorità diaframma, Manuale, A-DEP
Raffica Max. Circa 5,3 fps. (velocità mantenuta per minimo circa 58 immagini (JPEG), 16 immagini (RAW) Max. Circa 3,7 fps per circa 34 immagini JPEG, 6 immagini RAW
Supporto di registrazione Scheda SD, SDHC o SDXC Scheda SD, SDHC o SDXC
Alimentazione Batteria ricaricabile agli ioni di litio LP-E6 1 batteria ricaricabile al litio LP-E8
Dimensioni 144,5 x 105,8 x 78,6 mm 133,1 x 99,5 x 79,7 mm
Peso Circa 755 g Circa 570 g

Come evidente dalla scheda tecnica sono molti i punti in comune tra le due reflex Canon: sistema di lettura della luce, modulo autofocus, display orientabile, risoluzione del sensore, slot SD, SDHC, SDXC, processore DIGIC 4, possibilità di gestire flash wireless. Come reso evidente dalle immagini sono molti anche i dettagli che le differenziano: dimensioni, disponibilità di una sola ghiera di regolazione di EOS 600D, mancanza su essa del display sulla spalla. Differente anche il mirino che su EOS 60D integra un pentaprisma, mentre su EOS 600D utilizza un pentaspecchio, con copertura e ingrandimento inferiori. Evidenti anche le differenze nella raffica: 5,3 fps contro 3,7 fps. Continuando il confronto con EOS 60D segnaliamo invece l'otturatore che su EOS 600D si ferma a 1/4000 di secondo.

Nonostante il corpo più compatto l'ergonomia di EOS 600D offre una buona ergonomia e un buon numero di pulsati diretti alle funzioni più importanti: la bugna dell'impugnatura è ridotta, ma offre una buona presa e il corpo adotta una finitura antiscivolo di buona fattura. Finitura ripresa anche nella parte posteriore nella zona di appoggio del pollice. Attorno a questa zona sono raggruppati i principali comandi: spostandosi verso destra troviamo la selezione dei punti di fuoco e il blocco dell'esposizione, andando verso il mirino l'attivazione del live view e l'avvio/fermo della registrazione video, verso il basso la compensazione dell'esposizione e l'accesso al Quick Menu. Appena più sotto troviamo il joypad a 5 vie per navigare menu, foto e opzioni, con i tasti che fungono da scorciatoia alle funzioni più importanti in fase di scatto. Quasi sul bordo inferiore troviamo invece i tasti di avvio della riproduzione degli scatti e il tasto per eliminare le foto: validi dal punto di vista del design, questi pulsanti sono meno funzionali sul fronte ergonomico, dove soprattutto il secondo a volte risulta poco raggiungibile.

Tra gli altri tasti annoveriamo menu e info, posizionati a sinistra del mirino. Buona parte del retro è poi occupata dal display orientabile da 3", che offre una risoluzione di 1.040.000 punti, senza dunque nulla da invidiare a quelli delle sorelle maggiori. Sulla spalla troviamo la ghiera dei modi di scatto e ad essa concentrico il commutatore di accensione/spegnimento della fotocamera. Poco più avanti i due tasti ISO e Disp e, posta tra essi e il pulsante di scatto, la ghiera di regolazione: la presenza del secondo dei due tasti si rende necessaria vista l'assenza del sensore di prossimità sotto l'oculare, particolare che invece equipaggia la più vecchia EOS 550D. Sul frontale, nella zona a destra del bocchettone troviamo, dall'alto verso il basso, il tasto che alza il flash pop-up integrato, quello di rilascio dell'ottica e il pulsante di previsualizzazione della profondità di campo. I lati integrano sull'impugnatura lo slot che ospita la scheda di memoria SD/SDHC/SDXC e sul lato opposto due sportelli gommati che nascondono le connessioni per microfoni esterni con jack da 3,5mm e il comando remoto e il connettore HDMI e miniUSB per la connessione al PC e A/V out. Il fondo dal lato dell'impugnatura vede la presenza del vano batteria e ospita in corrispondenza del sensore il foro filettato in metallo per l'aggancio della piastra del treppiede.

A livello di interfaccia la disposizione del menu ricalca quanto già visto sulle ultime uscite di casa Canon e punta molto a sottolineare gli aiuti automatici inseriti per coadiuvare chi non è molto avvezzo alle fotocamere reflex. Il menu è diviso a schede navigabili in orizzontale e mantiene la peculiarità di avere alcune funzioni nascoste nelle impostazioni personali: scelta che non crea problemi per gli appassionati del marchio biancorosso, ma che non è molto intuitivo per chi si avvicina alla reflex dal mondo delle compatte o da altri marchi.

BenQ Monitor