Videorecensione: Casio EX-G1 e Kodak Play Sport

Videorecensione: Casio EX-G1 e Kodak Play Sport

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Con Casio Exilim EX-G1 e Kodak Play Sport non c'è da preoccuparsi se acqua, polvere, cadute insidiano i ricordi delle nostre vacanze: la fotocamera e la videocamera tascabili scendono senza problemi fino a tre metri di profondità”

Fotocamere e videocamere rugged: una sicurezza

Le vacanze si avvicinano e qualcuno (purtroppo non noi) è già partito per il mare, deciso a non lasciarsi scappare nemmeno un ricordo grazie a video e fotografie. Acqua, sabbia, urti, sono tutte parole che generalmente non vanno d'accordo con i termini fotocamera e videocamera, ma negli ultimi anni il mercato ha proposto tutta una serie di soluzioni resistenti, le cosidette rugged, che hanno incontrato i favori del pubblico.

Avere una foto/videocamera con corpo resitente agli urti, in grado di sopportare immersioni e "lavaggi", che non teme temperature estreme e ambienti polverosi, permette di portare sempre con sé senza patemi i dispositivi di ripresa, riprendendo immagini e video in ogni condizione. Kodak con le sue videocamere è presente nel settore da un certo lasso di tempo, come testimonia ad esempio il nostro reportage senegalese con tra le protagoniste la Kodak Zx1, mentre Casio ha fatto il suo debutto in questo segmento da pochi mesi con la sua EXILIM EX-G1 ispirata nelle forme e nella sostanza al marchio G-Shock, reso famoso dagli orologi del produttore nipponico.

In questa doppia videorecensione abbiamo messo alla prova, sul campo, proprio quest'ultima e il prodotto che Kodak propone per questa estate, la videocamera Play Sport.

BenQ Monitor