Videorecensione: Casio EX-G1 e Kodak Play Sport

Videorecensione: Casio EX-G1 e Kodak Play Sport

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Con Casio Exilim EX-G1 e Kodak Play Sport non c'è da preoccuparsi se acqua, polvere, cadute insidiano i ricordi delle nostre vacanze: la fotocamera e la videocamera tascabili scendono senza problemi fino a tre metri di profondità”

Casio Exilim EX-G1 - Impressioni d'uso

Gita nei boschi, acqua, fango e cadute su rocce aguzze anche per la Casio Exilim EX-G1: ecco le immagini e le nostre impressioni raccolte nella breve videorecensione:

[HWUVIDEO="706"]Videorecensione: Casio Exilim EX-G1 G-Shock[/HWUVIDEO]

Anche in questo caso i maltrattamenti non hanno intaccato le funzionalità della fotocamera, ma hanno lasciato qualche segno sul corpo e sul display: una roccia particolarmente appuntita ha lasciato qualche segno di troppo sul display della piccola Casio, mentre anche in questo caso la scelta di incassare il dispositivo rispetto al corpo ha fornito alla lente frontale la necessaria protezione per non andare incontro al minimo danno.

In questo caso sono le foto il cavallo di battaglia, mentre la risoluzione dei video raggiunge al massimo il valore minimo espresso dalla compagna di avventure di casa Kodak, WVGA 848x480. Come sulla videocamera troviamo impostazioni dedicate alle riprese sottacqua, indicate per correggere direttamente i colori e ottenere foto e video d'effetto.

La fotocamera offre molte più possibilità di personalizzazione e più impostazioni, ma in generale l'interfaccia rimane semplice e i programmi automatici aiutano anche i meno esperti ad adeguare i parametri di scatto alla situazione. Il tasto per l'avvio diretto della registrazione video aiuta a non perdere istanti preziosi nella commutazione da una modalità all'altra e anche la posizione del comando, a portata di pollice, ci pare azzeccata.

La raffica ad alta velocità abilità funzionalità avanzate con le Dynamic Photo e le esposizioni multiple con soggetti in movimento. Entrambe le funzioni richiedono la lettura del manuale per ottenere una certa familiarità, ma poi possono risultare molto creative. Sebbene siano molto divertenti da usare l'utilità delle Dynamic Photo è limitata, soprattutto perché si possono visualizzare nativamente solo sul display della fotocamera, mentre per la visione su PC è necessario utilizzare un programma che sia in grado di creare un video da una sequenza di JPEG.

Qui di seguito trovate la breve gallerie fotografica con alcuni scatti della piccola Casio, inclusi un paio di fotogrammi delle sequenze con le quali la macchina visualizza poi le Dynamic Photo. Il sistema permette di riprendere un soggetto fermo o in movimento (tramite raffica) e poi di ritagliarlo dallo sfondo riprendendo la stessa inquadratura, ma priva del soggetto. Quest'ultimo è poi sovrapponibile a piacere a una foto qualsiasi scattata con la macchina in formato 640x480.

BenQ Monitor