Videorecensione: Casio EX-G1 e Kodak Play Sport

Videorecensione: Casio EX-G1 e Kodak Play Sport

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Con Casio Exilim EX-G1 e Kodak Play Sport non c'è da preoccuparsi se acqua, polvere, cadute insidiano i ricordi delle nostre vacanze: la fotocamera e la videocamera tascabili scendono senza problemi fino a tre metri di profondità”

Kodak Play Sport - Impressioni d'uso

Essendo la Kodak Play Sport un prodotto che dà il meglio di sé sul campo all'aria aperta lasciamo parlare le immagini della videorecensione, che abbiamo realizzato in esterna in una delle possibili situazioni di utilizzo: una gita nei boschi.

[HWUVIDEO="707"]Videorecensione: Kodak Play Sport[/HWUVIDEO]

Maltrattata, buttata nel fango e in mezzo alle rocce di un torrente la Kodak Play Sport è uscita indenne e perfettamente funzionante dai nostri test, riportando solo qualche graffio sulla finitura del corpo e alcuni lievi segni sul display; l'obiettivo, leggermente incassato, non ha invece riportato alcun danno. Il comportamento sul campo è convincente, la facilità d'uso della videocamera permette di non perdere nessun istante prezioso in menu e impostazioni; l'impugnatura è buona, la finitura gommata aiuta una presa salda e il peso, aumentato rispetto alla Zx1, trasmette un buon senso di solidità.

In condizioni difficili l'autofocus non dà il meglio di sé, ma in ogni caso riesce a recuperare dagli errori in modo abbastanza veloce. La batteria ha dimostrato una buona autonomia, tanto da non far preoccupare in caso di gite in giornata: inoltre la ricarica dell'accumulatore interno durante le fasi di download delle immagini dalla memoria aiuta ad avere il dispositivo sempre carico e pronto per l'utilizzo.

BenQ Monitor