Panasonic Lumix G2: primo contatto e primi scatti

Panasonic Lumix G2: primo contatto e primi scatti

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Abbiamo passato un pomeriggio in compagnia di un esemplare pre-serie della nuova Panasonic Lumix G2, a lato del press briefing di presentazione dei due nuovi modelli Micro Quattro Terzi Lumix G2 e G10”

Panasonic Lumix G2: i primi scatti


Gabriele Lucherini di Panasonic durante il briefing tecnico

Abbiamo utilizzato la nuova Lumix G2 fin dall'inizio del press briefing, filmando e scattando immagini della conferenza per cominciare a prendere confidenza con il mezzo. Alternando le diverse modalità manuali, semiautomatiche e completamente automatiche (come nella modlità Intelligent Auto) abbiamo cominciato a scattare interni e particolari, per poi passare all'esterno dove la bella giornata di sole ha permesso di allestire un set fotografico in stile anni '60 (pare essere un must per questo tipo di fotocamere, come dimostra anche la nostra anteprima berlinese della Olympus PEN).

In esterna abbiamo messo alla prova la macchina con foto e video, giocando con le impostazioni e utilizzando in qualche caso anche il tasto iA, per vedere il comportamento della macchina in modalità automatica. L'apprendistato è molto veloce, sebbene le impostazioni possibili siano davvero tante, anche grazie ai comandi diretti e, nel caso della Lumix G2, del supporto touchscreen. Allineandosi con le altre fotocamere della famiglia e con la diretta concorrenza, le due Lumix offrono filtri creativi a portata di mano, per ricreare particolari effetti direttamente in JPEG senza passare dalla post produzione su PC. Qui sotto due esempi degli stessi soggetti ripresi con il filtro Smooth e con quello Vibrant.

 

Il filtri sono disponibili anche nella modalità bianco&nero e si adattano perfettamente a uno dei tanti target di pubblico di queste fotocamere Micro Quattro Terzi, quella fascia di utenti appassionati della fotografia a pellicola, anche in bianco e nero, abituati ad ottenere particolari tonalità e forza dei colori in base al supporto scelto. Qui sotto un soggetto ripreso con alcuni degli stili disponibili:


Standard

Nostalgic

Vibrant

B&W Standard

B&W Dinamico

B&W Nitido

La fotocamera offre un tasto rapido per l'avvio della registrazione video leggermente arretrato rispetto al comando di scatto; la macchina inizia la ripresa con gli stessi preset in uso per le fotografie e permette lo scatto di fotografie a risoluzione ridotta pari a quella dei video (in pratica è la memorizzazione istantanea di singoli fotogrammi). Qui sotto un esempio dei risultati ottenibili:

La funzione può risultare comoda per fissare alcuni momenti dei video, senza interrompere la ripresa, ma non permette certo di ricavare scatti alla massima qualità; in ogni caso, soprattutto riducendo la risoluzione delle foto a dimensioni tipiche web gli scatti risultano equilibrati e pienamente utilizzabili

BenQ Monitor