PMA 2010: la fotografia torna a puntare sulla qualità

PMA 2010: la fotografia torna a puntare sulla qualità

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Photo Marketing Associaton 2010: la fiera statunitense contraddice gli scettici presentandosi con alcune importanti novità, ma soprattutto gettando le basi per le tendenze del 2010”

Considerazioni finali

Sembra proprio che con i fotografi anche il PMA abbia superato lo spaesamento successivo all'avvento del digitale e alla massificazione della fotografia come elemento dell'elettronica di consumo: tutte le novit‡à di "solo" prodotto sono state anticipate al Consumer Electronics Show di Las Vegas, mentre il PMA ha ripreso il suo ruolo di vetrina e di laboratorio di evoluzione fotografica, concentrando l'attenzione di pubblico e addetti ai lavori sulla qualità fotografica.

Le premesse e le anticipazioni lanciate all'edizione californiana della fiera statunitense lasciano presagire un 2010 scoppiettante che culminerà molto probabilmente in un'edizione ricchissima del Photokina, fiera europea della fotografia, che si svolge ogni due anni in Germania. In quell'occasione avremo anche interessanti novità in ambito video, come hanno lasciato ad esempio intendere i mock-up in mostra allo stand Sony.

Compatte di rango e ibride faranno la voce grossa nei prossimi mesi, moltiplicando le proprie schiere e alzando l'asticella dalla qualità fotografica. D'altra parte le analisi degli esperti parlano chiaro: a livello mondiale ci sono milioni di utenti intenzionati a dare una svolta qualitativa al loro modo di scattare, ma molti di essi si sentono intimoriti da dimensioni e complicazioni tipiche delle reflex: compatte di qualità e fotocamere ibride puntano proprio a questo target di pubblico e la loro presenza potrebbe fare da ponte e facilitare anche il mercato delle reflex stesse.oro modo di scattare, ma molti di essi si sentono intimoriti da dimensioni e complicazioni tipiche delle reflex: compatte di qualità e fotocamere ibride puntano proprio a questo target di pubblico e la loro presenza potrebbe fare da ponte e facilitare anche il mercato delle reflex stesse.

Articoli correlati

PMA 2009: la crisi come occasione?

PMA 2009: la crisi come occasione?

Mancando dal palcoscenico novità eclatanti da parte dei grandi marchi della fotografia il PMA 2009 ha messo in luce tutto il sottobosco di produttori di accessori, riscoprendo in parte quella filosofia di scatto che era tipica dei tempi della pellicola. Ecco tutte le novità nel nostro report dalla fiera staunitense


Commenti (33)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Paganetor pubblicato il 24 Febbraio 2010, 16:53
una cosa non mi è chiara, a proposito di questa frase: Lo standard 5.0 può caricare fino a 32MB in una singola azione di trasferimento, rispetto ai 128KB possibili attualmente, rendendosi così particolarmente ideale per coloro i quali lavorano ordinariamente con scatti RAW ad alta risoluzione.


la "singola azione di trasferimento" influisce sulla velocità di trasferimento verso la fotocamera, giusto? In questo caso, da un passaggio da 128 kb a 32 Mb che incremento di velocità ci si può aspettare? O le cose non sono così "matematiche"?
Commento # 2 di: Kappa76 pubblicato il 24 Febbraio 2010, 18:53
Certo che la ricoh con il corpo sensore-obiettivo intercambiabile è proprio strana.. poteva essere veramente una tutto fare.. peccato per i prezzi astronomici.

Sono contento che ci sia finalmente da parte dei produttori una maggiore attenzione alle dimensioni del sensore e alla qualità delle ottiche..
Commento # 3 di: GiulianoPhoto pubblicato il 24 Febbraio 2010, 19:54
Già meglio che Canon non si presenti...

Gli utenti canon non me ne vogliano ma sono ormai gli unici che puntano solo al marketing, ai megapixel e alla riproduzione video non presentando ormai da ben 3-4 anni sostanziali novità in campo fotografico.

La nuova ammiragna 1D MK4 difatti ha deluso molto le attese e già c'è chi la considera un flop, inutile nascondersi...per non parlare della 7D.
i professionisti con cui quotidianamente lavoro affezionati al marchio se ne stanno accorgendo....si salvano solo le nuove ottiche però figlie della degna tradizione canon. Il marchio è in evidente affanno.

Sono finiti i tempi della 1d mk2/30D/5D quando ai PMA il marchio Canon dominava incontrastato schiacciando come insetti la concorrenza in prestazioni e qualità.

In compenso stanno emergendo altre case come Sony e Pentax che stanno creando ottime reflex e obbiettivi di qualità e questo non può far altro che alimentare la concorrenza per il bene dei consumatori.
Commento # 4 di: ARARARARARARA pubblicato il 24 Febbraio 2010, 21:55
mi piace la samsung con ottica 1.8-2.4 ecco quella è una compatta che sarebbe degna per sostituire l'intramontabile Epson che ho orgogliosamente in firma!
Commento # 5 di: marchigiano pubblicato il 24 Febbraio 2010, 22:49
Originariamente inviato da: Paganetor
una cosa non mi è chiara, a proposito di questa frase: Lo standard 5.0 può caricare fino a 32MB in una singola azione di trasferimento, rispetto ai 128KB possibili attualmente, rendendosi così particolarmente ideale per coloro i quali lavorano ordinariamente con scatti RAW ad alta risoluzione.


la "singola azione di trasferimento" influisce sulla velocità di trasferimento verso la fotocamera, giusto? In questo caso, da un passaggio da 128 kb a 32 Mb che incremento di velocità ci si può aspettare? O le cose non sono così "matematiche"?


no la banda è limitata dal bus e controller, al massimo può essere ata133 ma dubito che qualcuna ci arrivi... queste nuove funzioni servono più che altro a gestire flussi dati più intensi senza cali
Commento # 6 di: yossarian pubblicato il 24 Febbraio 2010, 23:48
Originariamente inviato da: GiulianoPhoto
Già meglio che Canon non si presenti...

Gli utenti canon non me ne vogliano ma sono ormai gli unici che puntano solo al marketing, ai megapixel e alla riproduzione video non presentando ormai da ben 3-4 anni sostanziali novità in campo fotografico.

La nuova ammiragna 1D MK4 difatti ha deluso molto le attese e già c'è chi la considera un flop, inutile nascondersi...per non parlare della 7D.
i professionisti con cui quotidianamente lavoro affezionati al marchio se ne stanno accorgendo....si salvano solo le nuove ottiche però figlie della degna tradizione canon. Il marchio è in evidente affanno.

Sono finiti i tempi della 1d mk2/30D/5D quando ai PMA il marchio Canon dominava incontrastato schiacciando come insetti la concorrenza in prestazioni e qualità.

In compenso stanno emergendo altre case come Sony e Pentax che stanno creando ottime reflex e obbiettivi di qualità e questo non può far altro che alimentare la concorrenza per il bene dei consumatori.


forse è vero ma magari perchè lo standard qualitativo raggiunto in passato è ancora sufficiente per permettere a canon di restare al vertice. Sarà marketing, ma mi risulta che 2 delle 3 migliori compatte, per qualità di immagine (G11 e S90, oltre alla LX3 di panasonic) sono a marchio canon, che canon sia una delle sole tre case a produrre macchine full frame, che, test alla mano, l'autofocus delle serie 1D e 1Ds Mark è ancora superiore a quello di tutti gli altri (nikon compresa). Questo senza contare che è ancora leader nelle vendite a livello mondiale in ogni segmento (anche se ha perso quota nel segmento reflex) e che è l'unica in grado di progettare e produrre una fotocamera per intero (dall'elettronica al corpo macchina alle lenti). Non mi risulta che non stia rinnovando il parco ottiche (a marzo esce anche il nuovo 70-200 f/2.8 IS e, nonostante il vecchio modello resti, comunque, una delle migliori ottiche di quella tipologia).
Che poi la corsa ai Mpixel possa essere stigmatizzabile sono d'accordo con te ma può darsi che canon stia puntando a realizzare macchine che possano inserirsi anche nel mercato delle medio formato e, inoltre, discorsi analoghi potrebbero farsi, pari pari, per la D3x di nikon o per la A900 di sony.

Infine, la serie 1D Mark non è l'ammiraglia di canon e non mi pare che i commenti siano così negativi né nei suoi confronti né verso la 7D.
Commento # 7 di: dasaint pubblicato il 25 Febbraio 2010, 07:32
La 7D?

Come sarebbe "per non parlare della 7D"?
Canon ha di certo commesso una serie di errori rispetto alla principale concorrente Nikon, ma la 7D è proprio l'emblema di una inversione di tendenza: è una macchina eccezionale per rapporto qualità/innovazione/prestazioni, e contiene (finalmente) una serie di novità tecnologiche che la rendono realmente "nuova" rispetto ai modelli presentati in precedenza a raffica da Canon (vedi 50D, ad esempio), che costituivano poco più che semplici "upgrade".
Forse dovresti leggere qualche recensione/test sulla 7D, prima di parlare (nonché i dati di vendita comparati della 7D e della diretta concorrente Nikon D90, sul mercato da molto più tempo).
Commento # 8 di: GiulianoPhoto pubblicato il 25 Febbraio 2010, 09:31
Mi spiace contraddirvi ragazzi ma tutti i più autorevoli test mettono in luce il pessimo autofocus della 7D e la pessima gestione del rumore della 1D MK4, inaccettabile per una ammiraglia diretta concorrente della D3s.

Fino a quando Nikon era sul DX anche nelle PRO canon viveva di rendita ma da quando NIkon è passata al FF non ce n'è per nessuno e la D3s è smisuratamente superiore alla 1Dmk4 in tutto per tutto (tranne la risoluzione) e i professionisti se ne sono accorti.

E poi la 7D non è la controparte della D90 ma della D300s (D300 con video), e anche qui rischia di prenderle nonostante si confrontino reflex di quasi 24 mesi di differenza.

Non voglio fare flame ma purtroppo è così ragazzi e la 1Dmk4 non costa noccioline. I professionisti continuano a lavorare con la 1d mk3...
Commento # 9 di: ARARARARARARA pubblicato il 25 Febbraio 2010, 11:42
Originariamente inviato da: GiulianoPhoto
Mi spiace contraddirvi ragazzi ma tutti i più autorevoli test mettono in luce il pessimo autofocus della 7D e la pessima gestione del rumore della 1D MK4, inaccettabile per una ammiraglia diretta concorrente della D3s.

Fino a quando Nikon era sul DX anche nelle PRO canon viveva di rendita ma da quando NIkon è passata al FF non ce n'è per nessuno e la D3s è smisuratamente superiore alla 1Dmk4 in tutto per tutto (tranne la risoluzione) e i professionisti se ne sono accorti.

E poi la 7D non è la controparte della D90 ma della D300s (D300 con video), e anche qui rischia di prenderle nonostante si confrontino reflex di quasi 24 mesi di differenza.

Non voglio fare flame ma purtroppo è così ragazzi e la 1Dmk4 non costa noccioline. I professionisti continuano a lavorare con la 1d mk3...


SI vero, nikon si è data una bella mossa con la serie FF, D300 ma anche con D90 che nella fascia entry è certamente la regina indiscussa, però da li in poi esclusa D3s Nikon ha dormito un po' troppo sugli allori, è ora che si dia una mossa e che aggiorni D300 con una D400 e la serie delle FF con D4 e D800! Ovviamente quando dico che deve svegliarsi con D400 D800 e D4 intendo che deve fare come ci ha abituati, ossia un salto qualitativo e prestazionale elevato e non fare come la serie canon che di volta in volta migliorano poco poco, i nikonisti vogliono balzi in avanti non passi in avanti, infatti D300s io non la capisco proprio!
Commento # 10 di: dasaint pubblicato il 25 Febbraio 2010, 12:30
@Giuliano

Sulla 7D = D300(s) hai ovviamente ragione, mi sono confuso perché avevo i dati di vendita davanti agli occhi e c'erano la 7D e la D90 appaiate

Vorrei però farti notare che NON ho detto che la 7D sia la macchina perfetta, ma solo che è un PUNTO DI SVOLTA, nella politica suicida attuata da Canon nei 2-3 anni precedenti: è un punto di "ripartenza", se vogliamo, in quanto è innegabilmente un concentrato di novità CHIESTE dai fotografi stessi (e non un semplice upgrade dei modelli precedenti, come per la 40D e la 50D). Che poi la loro implementazione non sia stata "perfetta", ci può stare.
Ma quali sarebbero esattamente i problemi di autofocus che affliggono la 7D? Non ne ho visti in giro nelle varie recensioni. Hai qualche riferimento? (la cosa mi interessa perché ero tentato dall'acquisto)

Questione 1D Mk IV: non sarebbe una sorpresa se fosse afflitta dagli stessi problemi che aveva la Mk III al lancio. Un fotografo professionista testimonial Canon in un recente seminario mi ha confessato che si trovò in serio imbarazzo quando Canon lo chiamò per promuovere la neo uscita Mk III, e dovette fare dei veri e propri salti mortali, dando fondo a tutti i trucchi di 30 anni di esperienza per nascondere al pubblico i difetti evidenti nel firmware, nelle sessioni di scatto dimostrative.
E se fosse solo un problema di firmware, sarebbe il meno...

Questione flame: per quel che mi riguarda, non esiste, finché si resta ai fatti e si discute da persone mature e realmente interessate
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor