In Senegal con Olympus E-620, 8mm, Kodak Zx1, Garmin 400t

In Senegal con Olympus E-620, 8mm, Kodak Zx1, Garmin 400t

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Come portare a casa il maggior numero di ricordi dai viaggi delle nostre vacanze? Foto, video e traccia GPS possono essere una buona base. Ecco la Olympus E-620 con obiettivo 8mm, la Kodak Zx1 e il Garmin Oregon 400t messi alla prova in questo reportage dal Senegal”

Olympus E-620

Vista la bellezza dei paesaggi, la ricchezza di angoli e persone da fotografare, l'ampiezza dell'orizzonte africano, l'accoppiata della leggera reflex Olympus con il poderoso grandangolo di fabbricazione ZUIKO è quella che ha avuto, in tutti i sensi, il maggior peso in questa recensione itinerante. Il corpo macchina è l'evoluzione del progetto E-500, che nel tempo ha visto diversificarsi le strade nelle due serie parallele E-510/E-520 ed E-600/E-620, con a discapito della serie cronologia la E-600 ultima ad essere stata presentata, appena qualche settimana fa.

Inserita nel difficile segmento delle reflex entry-level evolute, questa macchina fotografica ha puntato molto sulle elaborazioni creative direttamente in macchina delle foto, con tutta una serie di Art Filter, nati con la Olympus E-30, integrati nella E-620 ed ereditati, in parte o del tutto, anche dalle nuove Olympus PEN e E-600. Caratterizzata da un corpo in vetro resina rinforzato di dimensioni contenute, ma non così tanto come la serie E-400, Olympus E-620 offre il corredo necessario per una fotografia amatoriale anche avanzata. Abbiamo raccolto i principali dati tecnici della fotocamera in una tabella:

Tipo Fotocamera reflex
Baionetta QuattroTerzi
Sensore Sensore Hi-Speed Live MOS
Pixel effettivi 12,3 Megapixel
Filtro colori primari (RGB)
Dimensioni sensore 17,3 x 13,0 mm
Processore TruePic III+
Filtro di protezione dalla polvere Supersonic Wave Filter
Mirino Pentaspecchio
Ingrandimento 0,96x
Copertura circa 95%
Correzione diottrica
Live View Con antemprima delle regolazioni scatto e dell'applicazione degli Art Filter
Autofocus Metodo Sistema TTL di rilevamento della differenza di fase, sistema di rilevamento del contrasto
Aree di messa a fuoco 7 punti / 5 biassiali, selezione automatica e manuale
Focus tracking disponibile in modalità AF continuo
Intervallo di misurazione: -1 - 19 EV (ISO 100)
Stabilizzatore dell'immagine Tipo Movimento del sensore
Modalità Attivazione bi-direzionale o mono-direzionale
Gamma effettiva della compensazione Fino a 4 EV
Esposimetro Metodo Misurazione TTL a tutta apertura
Zone 49 Zone Sistema di rilevazione multi area
Intervallo di misurazione 1 - 20 EV (50mm, 1:2, ISO 100)
Lettura esposimetrica ESP, spot, media a prevalenza centrale, Alte luci, Ombre
Filtro Art Pop Art,Soft Focus, Pale & Light Colour, Light Tone, Grainy Film, Pin Hole
Sensibilità ISO 100 - 3200 a passi di 1/3 e 1 EV ISO
Otturatore Tipo di otturatore Otturatore computerizzato sul piano focale
Pulsante di scatto Elettromagnetico Soft Touch
Autoscatto 12 s / 2 s
Funzione Anti Shock (sollevamento preventivo dello specchio)
Tempi di posa: 1/4000 - 60 s
Bilanciamento del bianco Sistema di rilevamento ibrido con sensore High-speed Live MOS e sensore esterno
Preset, regolazione in gradi Kelvin, regolazione One-Touch
Scatto in sequenza Circa 4 fps, 5 fotogrammi RAW, in modalità Large Normal fino alla capacità della scheda con scheda SanDisk Extrem IV 4 GB
Spazio colore sRGB / AdobeRGB
Flash integrato Numero guida 12 (ISO 100)
Controllo wireless di flash esterni dalla fotocamera (modelli FL-50R, FL-36R)
LCD LCD Monitor LCD HyperCrystal III orientabile
Dimensioni del monitor 6,9 cm / 2,7''
Risoluzione 230.000 punti
Regolazione luminosità 15 livelli
Formati di registrazione RAW 12 bit
RAW e JPEG
JPEG
Supporto di memorizzazione Compact Flash (tipo I e II) - Microdrive
xD Picture Card
Dimensione dell'immagine RAW 4032 x 3024 compresso / 14 MB / fotogrammi
Grande 4032 x 3024 Super Fine / 8,2 MB / fotogrammi
Medio 3200 x 2400
Piccola 1600 x 1200
1280 x 960
1024 x 768
640 x 480
Alimentazione Batteria agli ioni di litio BLS-1
Autonomia circa 500 immagini
Peso 475 g (solo corpo)

Il retro della fotocamera è in linea con quanto visto sui modelli precendenti, ma offre un display orientabile da 2,7 pollici dello stesso tipo di quello utilizzato sulle serie più perfomanti. Il dial a 5 tasti offre la possibilità di navigare all'interno di menu e foto, oltre che l'accesso diretto ad alcuni dei parametri di scatto più utilizzati, come il tipo di lettura esposimetrica, il bilanciamento del bianco, la modalità autofocus e la sensibilità ISO.

Il dial è attorniato da una serie di comandi, tra cui troviamo il tasto per eliminare i file, la scorciatoia per la regolazione dello stabilizzatore d'immagine, il tasto di attivazione della visualizzazione Live view e quello per l'accesso alla riproduzione delle foto; poco più sotto è integrato il conneetore USB e video OUT, putroppo non standard. Più in alto, a portata di pollice, troviamo il pulsante di blocco dell'esposizione, quello per la scelta del punto di messa a fuoco e il tasto Fn, personalizzabile, impostato di default sulla regolazione del bilanciamento del bianco One Touch. Dal lato opposto sono presenti i tasti per l'accesso al menu e per la visualizzazione delle informazioni aggiuntive a display, tra cui anche l'istogramma in presa diretta.

Guardando la fotocamera dall'alto troviamo sulla spalla destra la ghiera di regolazione e quella dei modi, il pulsante di scatto e il bottone per la regolazione della compensazione all'esposizione. Questi elementi sono tutti molto vicini, a causa della limitata estensione dell'impugnatura. La calotta sopra il mirino a pentaspecchio integra il flash a scomparsa (NG 12) e la slitta per i flash esterni, mentre sulla spalla sinistra sono visibili i tasti di rapido accesso alla modalità di scatto e quello che alza e regola il flash integrato.

La visione frontale vede a destra del bocchettone il tasto di rilascio delle ottiche e a sinistra l'illuminatore che assiste l'autofocus e, sull'impugnatura il sensore a infrarossi per i comandi da telecomando. Sul lato dell'impugnatura troviamo lo slot doppio per le schede di memoria: Compact Flash o Microdrive e xD Picture card. Il lato inferiore ospita, centrato con il sensore, la filettatura per l'aggancio di piastre per cavalletti e lo sportello, con apertura con comando a slitta e molla, che dà accesso al vano batteria: l'accumulatore BLS-1 è mantenuto in sede a sportello aperto da un ulteriore meccanismo in plastica.

BenQ Monitor