Leica Premiere Event: M9, X1 e S2 in anteprima

Leica Premiere Event: M9, X1 e S2 in anteprima

di Matteo Cervo , pubblicato il

“Leica ha presentato in contemporanea mondiale i nuovi modelli di fotocamere a telemetro, reflex e compatta, scopriamole insieme con qualche scatto di anteprima”

Introduzione

La data non è stata casuale, 9-9-2009 un numero ricorrente che Leica ha tenuto a sottolineare come momento storico della casa tedesca. La presentazione avvenuta in contemporanea nelle principali città mondiali come Milano, Tokyo, Budapest, New York, Londra ha segnato il ritorno ufficiale di Leica al formato nativo che ha dato l'impronta alla fotografia 35 mm.

Leica II, uno dei primi modelli

Leica M9 non rappresenta infatti solo una nuova fotocamera digitale che si aggiunge alla serie M ma ripropone finalmente un sensore full frame 24x36 mm ad equipaggiare la nota fotocamera a telemetro. La storia ci insegna che la nascita di fotocamere compatte avviene nei primi del '900 ad opera di Oskar Barnack.

Oskar Barnack

Barnack è un tecnico specializzato in ottica che lavorava per le industrie Leitz, produttori di microscopi scientifici, nella Germania del 1913. A quel tempo le fotocamere erano pesanti dorsi di legno che necessitavano di ingombranti cavalletti. Partendo da un progetto di cinepresa cui stava lavorando per Leitz, Barnack adattò l'otturatore della cinepresa ad un sistema meccanico capace di caricare fotogramma per fotogramma, la stessa pellicola cinematografica disposta orizzontalmente mentre nel contempo veniva ricaricato anche il meccanismo dell'otturatore.

Il tutto venne montato all'interno di una piccola scatola di metallo dando vita alla prima fotocamera 24x36 mm. Grazie alla portabilità del sistema Barnack immortalò l'alluvione di Wetzlar e la mobilitazioni del 1914. La guerra non diede spazio alla produzione di serie ma a partire dal 1923 Leitz decise che l'industria poteva convertirsi ed iniziò la produzione e l'assemblaggio manuale dei primi modelli. Tutt'oggi i 1300 pezzi che formano una Leica M9 sono montati a mano in circa 7 ore di lavoro.

Leica nel tempo è divenuta non solo simbolo della fotografia e del fotogiornalismo ma nicchia di mercato che raccoglie attorno a se amatori, collezionisti e fotografi accumunati più dalla filosofia, dall'idea che dalla tecnica. Riportiamo uno stralcio del discorso di apertura che Rudi Spiller CEO di Leica, ha rivolto ai presenti durante la presentazione in contemporanea mondiale:

"Un obiettivo che può essere utilizzato a lume di candela, senza flash. Non è possibile - ci dicono - la barriera ottica è insuperabile." Non è così. questo è il 50 mm F/.95 Noctilux. Una incredibile opera di ingegneria: il primo obiettivo al mondo superiore a F/1.0 per una fotocamera 35 mm.

Noi utilizziamo i migliori materiali per ciascun componente e per ognuna delle nostre fotocamere. La nostra gamma ammiraglia  di fotocamere a telemetro serie M utilizza oltre 1300 parti! Ogni fotocamera è assemblata a mano e richiede oltre sette ore di lavoro per essere completata. Noi non siamo interessati a produrre fotocamere con una macchina che ne stampa 100.000 pezzi al mese.

Noi vogliamo creare strumenti fotografici. Come il miglior pennello per una artista o la livella di un muratore. Sia i professionisti che i principianti hanno una intesa immediata con una fotocamera Leica. Il valore di un prodotto Leica è tangibile - l'esperienza è personale. È come usare un coltello da cucina ben affilato ed equilibrato; uno dice "Ah, questo è proprio come deve essere."

Questa è una tra le tante citazioni ricche di poesia cui potremmo attingere dal discorso di Spiller, parole che fanno trasparire l'amore e la passione fotografica ma non tralasciano di fare riferimenti al mondo del mercato reale. Già perché Leica costa e costa cara, a partire dal modello che è stato definito per principianti, la Leica X1, passando per la full frame Leica M9 fino alla medio formato Leica S2.

[HWUVIDEO="453"]Leica con M9 torna al formato che porta il suo nome[/HWUVIDEO]

La qualità della casa non è mai stata messa in discussione e ovviamente ci si aspettano grandi performance da tutti i modelli. Durante questa anteprima scopriamo le caratteristiche principali di ognuna di queste fotocamere proponendovi anche alcuni scatti di anteprima quando è stato possibile eseguirli.

Segue: Leica X1  Pagina successiva
BenQ Monitor