Fujifilm Super CCD EXR: la famiglia comincia ad allargarsi

Fujifilm Super CCD EXR: la famiglia comincia ad allargarsi

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Fujifilm rinnova la gamma delle proprio fotocamere presentando modelli interessanti, alcuni dei quali equipaggiati con il sensore EXR, pensato per aumentare in maniera sensibile la gamma dinamica. A margine di questi prodotti, una linea di compatte classiche ma dotate di caratterstiche apprezzabili”

Considerazioni

Fujifilm ha deciso di differenziarsi molto dalla massa delle altre fotocamere digitali, arrivando sul mercato con tecnologie avanzate: da una parte troviamo il sensore Super CCD EXR che pian piano sta contagiando la gamma high-end, dall'altra la tecnologia Real 3D, prima ad essere arrivata sul mercato di massa portando la terza dimensione nella fotografia.

Nel primo caso Fujifilm trova alcuni concorrenti già armati sul mercato, come ad esempio Sony con la sua Cyber-shot HX1 (di cui vi proporremo a breve una recensione completa) e la Ricoh CX1 (di cui siamo in attesa), entrambe in grado di scattare una veloce sequenza di immagini da fondere insieme per creare un effetto HDR di espansione della gamma dinamica.

Con la tecnologia 3D invece Fujifilm è al momento solitaria: questo può essere da un certo punto di vista un bene indiscutibile, ma dall'altro potrebbe relegare questa tecnologia a una nicchia molto ristretta di mercato. Le potenzialità del Real 3D sono veramente grandi e i prototipi di macchine fotografiche, cornici e stampe viste al Photokina 2008 ci avevano davvero impressionato.

Contiamo di potervi proporre al ritorno dalle vacanze una recensione approfondita delle due nuove macchine fotografiche S200EXR e F70EXR, per mettere in luce gli eventuali miglioramenti rispetto alla progenitrice F200EXR. Per il Real 3D forse ci sarà da aspettare qualche settimana in più, non essendoci al momento ancora nemmeno i dettagli su prezzi e disponibilità.


Commenti (39)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Lotharius pubblicato il 23 Luglio 2009, 16:36
Magnifica macchina la S200EXR. Sono sicuro che apporterà ulteriori miglioramenti alla già ottima S100FS che uso già da qualche tempo (e prima di quella anche la gloriosa S6500FD).
Devo dire che Fujifilm è il marchio che mi soddisfa di più nell'ambito delle bridge: tecnicamente è una spanna avanti a tutti gli altri ed ora non potrà che aumentare il divario con l'implementazione del sensore Super CCD EXR anche su una macchina più "importante" della F200.
Sono proprio curioso di vedere che risultati si potranno ottenere con le nuove funzioni Pro Low-light Mode e Pro Focus Mode.
Peccato solo per il display che, da quanto ho capito, mi sa che non sarà orientabile come sulla S100FS...
Commento # 2 di: okram69 pubblicato il 23 Luglio 2009, 17:07
La S200EXR l'aspettavo con curiosità, ma devo dire che sono rimasto subito parzialmente deluso dall'ottica scelta.
Speravo davvero che la focale grandangolare fosse un attimino più spinta, oramai anche le compattine arrivano agilmente ai 28mm e ritengo che su una bridge di questo livello, tale aspetto sia importante, d'altra parte si guardi anche alle focali della concorrenza che partono un po' tutte dai 27-28mm se non addirittura meno, senza dover necessariamente arrivare zoom spinti come i vari 20x o 24x.
Commento # 3 di: Lotharius pubblicato il 23 Luglio 2009, 17:23
Non so di preciso se dipende dalla variazione della dimensione del sensore (sulla S100FS è da 2/3" mentre sulla S200EXR è da 1/1,6", ma in teoria se l'ottica è identica a quella della S100FS dovrebbe equivalere a 28-400mm; invece viene indicato un valore di 30,5-436mm.
In ogni caso io, più che all'escursione, darei la priorità all'eliminazione della leggera aberrazione che avviene agli estremi della focale. Niente di che, ma in alcuni casi può essere fastidioso.
Fondamentalmente comunque l'approccio che ha Fujifilm nell'innovare questo segmento di fotocamere mi piace di gran lunga di più di quello di altri marchi che, gira gira, non aggiungono niente di che: ad esempio Sony che con la tanto decantata DSC-HX1 ha usato come cavallo di battaglia caratteristiche come le lenti della serie G e il sensore Exmor, ma alla fine non è altro che una compattona con sensore piccolissimo e zoom motorizzato, castrata per giunta dalla forzatura nell'utilizzo di Memory Stick... Ma come Sony anche Nikon con la P90... Dovrebbero darsi una mossa a fare qualcosa di concreto nel segmento delle bridge, perchè Fuji ha fatto terra bruciata.
Commento # 4 di: majowski86 pubblicato il 23 Luglio 2009, 17:47
Interessante la Real 3D, non mi dispiacerebbe vedere come si comporta.
Commento # 5 di: riva.dani pubblicato il 23 Luglio 2009, 18:04
Ero giusto intenzionato all'acquisto di una F200EXR, anche grazie alla prova di HWU. A questo punto mi chiedo come si posizionerà la F70EXR, che sulla carta dovrebbe costare anche un po' meno, ha uno zoom 10x (contro 5x della sorellona, per quello che vale), sembra più piccola ed elegante e dovrebbe godere di una naturale maturazione della tecnologia EXR. Sono un po' indeciso...
Commento # 6 di: sofficinifindus pubblicato il 23 Luglio 2009, 19:15
interessante la f70! chissà che non tolga il dominio alla tz7... nel campo compattone zoom...

personalmente mi aspettavo di piu dalla s200... ho ordinato una s100 nei "saldi"
Commento # 7 di: Opteranium pubblicato il 23 Luglio 2009, 19:41
però (chiedo a chi ne sa di più)..

una EOS 1000D + 18-55 + 75-300, su trovaprezzi, viene 550 euro circa.

ora, la 200EXR è a 500. Mettiamo che cali di 100 euro nel tempo (in fondo la S9600 che adopero era a 360 quando l' ho presa, molto meno del prezzo di lancio).

non sarebbe comunque un affare prendere la reflex? Anche entry level? Gli sarebbe comunque superiore.. per un prezzo alla fine non troppo diverso!
Commento # 8 di: Simock85 pubblicato il 23 Luglio 2009, 20:58
Originariamente inviato da: Opteranium
una EOS 1000D + 18-55 + 75-300, su trovaprezzi, viene 550 euro circa.

ora, la 200EXR è a 500. Mettiamo che cali di 100 euro nel tempo (in fondo la S9600 che adopero era a 360 quando l' ho presa, molto meno del prezzo di lancio).

non sarebbe comunque un affare prendere la reflex? Anche entry level? Gli sarebbe comunque superiore.. per un prezzo alla fine non troppo diverso!

Entrambe le scelte sono un compromesso, con una hai molte più possibilità creative, con l'altra hai l'ingombro di (almeno) un barilotto in meno a parità di focali.
Superiore quindi, è relativo. Certo è che se si apprezzano valori come plasticità/tridimensionalità, (micro)contrasto, bokeh, le compattone sono in svantaggio (salvo montare ottiche di buon livello sulle DSLR).
Personalmente sono passato da una S9600 a una reflex, altre persone che conosco sono invece passati alla S100FS ai tempi. Qual'è la scelta giusta? entrambe, basta che siano valutate con criterio di causa.

Se mi permettete, e senza offesa per carità, ho notato piuttosto che chi continua a scattare con le compattone rimane molto più legato agli aspetti tecnici/tecnologici della fotografia, mentre chi è passato a reflex si sblocca più facilmente da questa fase e passa a quella a mio avviso più importante, la ricerca estetica. Però non vorrei generalizzare e sarei felice di essere smentito.
Commento # 9 di: marchigiano pubblicato il 23 Luglio 2009, 21:22
Originariamente inviato da: Lotharius
Magnifica macchina la S200EXR. Sono sicuro che apporterà ulteriori miglioramenti alla già ottima S100FS che uso già da qualche tempo (e prima di quella anche la gloriosa S6500FD).


ne dubito, sensore più piccolo con più MP, prezzo di lancio più basso, riciclo della vecchia ottica con il sensore della F200. è chiaramente un modello inferiore, perchè la S100 costava troppo, 800€ di lancio, questa 500 che dopo un anno saranno 350...

Originariamente inviato da: Lotharius
Non so di preciso se dipende dalla variazione della dimensione del sensore (sulla S100FS è da 2/3" mentre sulla S200EXR è da 1/1,6", ma in teoria se l'ottica è identica a quella della S100FS dovrebbe equivalere a 28-400mm; invece viene indicato un valore di 30,5-436mm.


è esattamente quello il motivo
Commento # 10 di: Lotharius pubblicato il 23 Luglio 2009, 23:51
@marchigiano
Secondo me non è necessariamente uno svantaggio quello di utilizzare il meglio della S100FS, andando a colpo sicuro sulla bontà di un progetto ben fatto e che, in molte parti, non necessita di grandi affinamenti, aggiungendo al contempo quell'evoluzione determinante che manca in tutti gli altri brand. In questa maniera da un lato si contengono i costi e dall'altro si apportano le innovazioni necessarie, ottenendo un ottimo prodotto. D'altronde quante reflex si evolvono mantenendo quasi inalterato il corpo macchina e aggiungendo/modificando dettagli più o meno rilevanti?
Per quanto riguarda il sensore, non mi sentirei di fare un crudo raffronto fra quello della S100 e quello della S200. E' vero, il primo è poco più grande, ma è anche vero che il secondo è "architetturalmente" diverso. Con la S200 magari hai un lieve svantaggio sulla pura risoluzione intesa come livello di dettaglio, ma in compenso hai grandi benefici nel contenimento del rumore ad alti ISO, migliore gamma dinamica, maggiore flessibilità d'uso, che altre bridge si sognano pur sbandierando ottiche "di sangue regale"...
Ovviamente, come dice anche Simock85, l'adozione di una bridge o di una reflex si basa su scelte ed esigenze personali, però direi che l'innovazione proprio nel campo delle bridge e in particolare con questo modello, comincia a permettere di avere maggiore libertà di sperimentazione e di ricerca dei contenuti piuttosto che imporre smazzuolamenti e post-produzione per avvicinarsi agli effetti desiderati. E stiamo sempre parlando di sensori quanto più piccoli degli APS-C, 9 volte? Io ho provato con mano i miglioramenti nel "fare fotografia" nel passaggio dalla S6500FD alla S100FS... E' per questo che dico che un sensore più flessibile e altre implementazioni innovative non può che migliorare l'esperienza d'uso di una bridge.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor