Canon PowerShot D10 per mondi sommersi

Canon PowerShot D10 per mondi sommersi

di Alessandro Bordin , pubblicato il

“PowerShot D10 è l'ultimo compromesso in casa Canon per quanto riguarda il mondo delle fotocamere compatte impermeabili, sebbene le caratteristiche vadano oltre a questa caratteristica. Quale migliore occasione di provarla se non nel periodo delle vacanze? Ecco una prova della PowerShot D10 alle prese con il suo elemento, ovvero l'acqua”

Ergonomia e display

Come anticipato nelle pagine precedenti, la macchina è caratterizzata da una forma arrotondata e senza alcun elemento in gomma che ne aumenti il grip, motivo per cui è necessario fare un po' di attenzione a maneggiarla, soprattutto con le mani bagnate. Per il resto l'ergonomia si è rivelata buona, con tutti i pulsanti facilmente raggiungibili ed intelligentemente disposti. Riportiamo a titolo di esempio alcuni screenshot del display, riproducenti alcuni dei menù.

Questo il menù dei programmi messo a disposizione dalla fotocamera. Si può notare, nella parte alta, la possibilità di scegliere alcune macro-impostazioni come Auto, P di Programma, che permette di impostare manualmente alcuni parametri, SCN Scene e Movie, per utilizzare la macchina come videocamera. In questo caso è bene ricordare che esiste un limite per la durata dei filmati, sebbene elevato. Si parla infatti di 1 ora o di 4GB, superiori a molte compatte.

   
   
   
   
   
   

In ordine sparso possiamo vedere alcuni dei parametri impostabili sulla macchina, la disposizione delle icone e la composizione di scena.

BenQ Monitor