Nikon D90: reflex di classe per amatori evoluti

Nikon D90: reflex di classe per amatori evoluti

di Matteo Cervo , pubblicato il

“A circa un anno di distanza dal lancio, Nikon D90 continua ad essere una DSLR che si pone a diritto tra i primi posti del settore. Corpo compatto, buona nitidezza ed un contenimento del rumore ottimo si affiancano a funzionalità aggiuntive come il ritocco in macchina ed un ampia gestione immagine da utilizzare in fase di scatto. La possibilità di registrare filmati HD chiude il quadro di una reflex che suscita le voglie di molti, ora che il prezzo inizia ad abbassarsi.”

Conclusioni

Nikon D90 è una fotocamera che offre molto, sia in termini di funzionalità che di qualità di immagine. Il prezzo di mercato che va ora scendendo, la pone come fotocamera reflex da tenere in considerazione anche da parte di chi rimaneva titubante per il prezzo di lancio elevato. Il file prodotto è estremamente nitido e pulito, anche ad elevati valori ISO, il contenimento del rumore non tradisce e si pone tra i migliori della categoria rendendola una fotocamera estremamente performante in tutte quelle situazioni di ripresa in luce ambiente come teatri e concerti.

Il bilanciamento del bianco vira spesso a componenti fredde e l'esposimetro ha una leggera tendenza alla sovraesposizione, ma d'altra parte questi sono aspetti che interessano in maniera più o meno specifica ogni singolo modello. Il test di nitidezza e risoluzione non mette in luce particolari valori fuori dalla classe o molto diversi dal modello precedente, ma bisogna sottolineare come il contenimento del rumore migliorato rispetto alla D80, faccia la differenza sul risultato finale dell'immagine.

Voci di menù, come il ritocco in macchina delle immagini, possono essere un valido sussidio per chi scatta in maniera preferenziale in jpeg, ma la vocazione a metà strada tra entry-level e semiprofessionale della D90, trova il giusto spazio nella fruizione del formato nativo Raw.

La possibilità di registrare filmati in qualità HD restituisce alla D90 un valore aggiunto che ne fa un utile strumento non solo fotografico ma anche video-documentale. Solidità del corpo e compattezza completano il quadro di un apparecchio che può entrare a tutti gli effetti nel borsone sia dell'amatore che del professionista.

Le differenze rispetto al modello precedente, Nikon D80, vedono l'adozione di un sensore CMOS al posto del CCD, presenza del Live View e possibilità di registrare video HD. Sistema di riduzione della polvere ed avanzati algoritmi di gestione immagine come controllo della vignettatura e compensazione delle aberrazioni cromatiche. Ricordiamo inoltre che Nikon D90 permette di montare obiettivi di vecchio tipo senza perdere la funzionalità autofocus grazie al motore interno. Il prezzo di mercato del kit corpo macchina ed obiettivo Nikkor 18-105 F/3,5-5,6 VR ED è di 1.100 euro circa.

BenQ Monitor