Fujifilm Finepix F200EXR, sensore EXR sotto esame

Fujifilm Finepix F200EXR, sensore EXR sotto esame

di Matteo Cervo , pubblicato il

“Era stata presentata in anteprima alla vigilia del PMA di Las Vegas, la abbiamo vista all'opera grazie alla disponibilità di Fujifilm Italia ed ora, ecco la recensione delle fotocamera compatta che ha incuriosito l'intero mondo fotografico per l'innovativa gestione del sensore EXR”

Prova sul campo - Mire ottiche e video

La Fujifilm F200EXR adotta un sensore da 1/1,6" in formato 4:3; in macchina è possibile sfruttare una parte ridotta di sensore per fotografare in formato 3:2 oppure 16:9. Il processore interno elabora le informazioni e restituisce un file dalla buona nitidezza. Attraverso l'utilizzo di apposite mire ottiche valutiamo la resa dell'intero sistema lente, sensore, sistema di elaborazione.

La nitidezza del sistema è stata valutata per ogni valore di sensibilità tra 100 e 3200 ISO, il test è stato ripetuto ad ogni valore di guadagno DR: 100%, 200%, 400% ed infine confrontato con quello ottenuto dalla impostazione EXR in modalità massima risoluzione.

  DR100% DR200% DR400% EXR_MaxRes
Nitidezza lp/mm LW/PH lp/mm LW/PH lp/mm LW/PH

1422 LW/PH

100 ISO 112 1422 112 1422 112 1422
200 ISO 112 1422 112 1422 112 1422
400 ISO 112 1422 112 1422 102 1295
800 ISO 102 1295 94 1193 94 1193
1600 ISO 94 1193 94 1193 94 1193
3200 ISO 86 1092 86 1092 86 1092

Il comportamento della fotocamera è abbastanza lineare, si osserva la massima nitidezza per tutti i valori di guadagno di gamma dinamica fino a 400 ISO con l'eccezione del DR400% a 400 ISO che risulta leggermente più basso degli altri valori. A partire da 800 ISO la nitidezza si mantiene elevata ma le mire sono afflitte da moirè che porta ad un abbassamento importante di nitidezza a 3200 ISO. In generale la risoluzione di frequenza spaziale verticale è migliore di quella orizzontale sul fronte moirè.

L'impostazione EXR a massima risoluzione non si discosta dai valori di risoluzione spaziale misurati per 100 e 200 ISO. Data la buona illuminazione del set up di prova possiamo affermare che il funzionamento EXR a massima risoluzione coincide con il funzionamento Program in condizioni di illuminazione ideale.

Abbiamo valutato sempre tramite mire ottiche la distorsione a barile e cuscino indotta dall'ottica rispettivamente alla focale wide ed alla focale tele. In particolare il barile è pronunciato alla focale minima di 28 mm equivalenti. Come visibile in figura, le linee nere hanno una deformazione pronunciata man mano che ci si allontana dal centro dell'immagine. L'incrocio delle linee rosse rappresenta il punto centrale, le linee azzurre invece l'andamento ideale in mancanza di distorsione.

Alla massima escursione focale, corrispondente a 140 mm equivalenti, la distorsione a cuscino è appena accennata e non disturba affatto la ripresa. Così come nel caso precedente associamo alla fotografia della mira, un'immagine del mondo reale  per fornire una migliore indicazione della aberrazione geometrica introdotta.

Fujifilm F200EXR consente come oramai tutte le fotocamere compatte, di registrare filmati. La risoluzione di ripresa è di 640x480 pixel con audio mono, la vocazione della fotocamera è proprio quella fotografica e la registrazione video è un aggiunta che farà felici i più per la comodità e le possibilità offerte in ambito Point&Shot. Lo zoom infatti non è attivo durante la registrazione e bisogna impostarne il valore focale prima di iniziare a filmare, aspetto comune alla gran parte delle fotocamere compatte dotate di potenzialità video.

Scarica il filmato di esempio alla focale grandangolare (19,6 MB)

Scarica il filmato di esempio alla focale tele (25,2 MB)

Il file prodotto è pulito in buone condizioni di luce e la sensibilità audio soddisfacente; potete scaricare due filmati di esempio eseguiti alla focale wide ed alla focale tele. Durante la ripresa tele lo stabilizzatore di immagine non riesce ad evitare le naturali vibrazioni indotte dall'operatore. Questo fattore non pregiudica eccessivamente la qualità finale ma è un aspetto di cui tenere conto.

BenQ Monitor