Canon Eos 50D: innovazione reale

Canon Eos 50D: innovazione reale

di Matteo Cervo , pubblicato il

“A 12 mesi dal lancio della Eos 40D, è arrivata sul mercato l'ultima prosumer di casa Canon. Scopriamo cosa riserva questa DSLR che esternamente sembra conservare lo stesso vestito”

Corpo e comandi

Canon Eos 50D risulta più leggera di qualche grammo rispetto alla sorella Eos 40D: il peso del solo corpo con batteria è di 822 g e le dimensioni in millimetri si attestano a  146x108x74 mm. L'impugnatura è buona anche per chi ha le mani grandi, l'inserto sagomato in gomma antiscivolo è afferrabile con medio, anulare e mignolo mentre l'indice rimane libero di accedere ai comandi sull'impugnatura e sulla spalla.

La superficie coperta in gomma antiscivolo è estesa anche sul dorso, consentendo un agevole presa con il dito pollice. Il modello che abbiamo ricevuto in prova ci è stato fornito con l'obiettivo EF 18-85 IS F/4-5,6 USM, che sbilancia leggermente la fotocamera in avanti ma riesce comunque a cadere bene in mano.

Lo scheletro in lega di magnesio della 50D non è tropicalizzato ma presenta una protezione alle infiltrazioni di polvere e umidità tramite l'adozione di guarnizioni nei punti maggiormente sensibili; i vani contenenti batteria e scheda di memoria sono provvisti di una spugna lungo la battuta dello sportellino.

Il dorso ospita lo schermo lcd da 3" e 920.000 punti: grazie ad un trattamento antiriflesso doppio strato, risulta mediamente leggibile anche all'aperto con un angolo di campo di 160°.  Abbiamo avuto la possibilità di testare come le macchie di unto sulla superficie esterna pregiudichino in maniera rilevante la visibilità. La luminosità del display è regolabile lungo sette valori.

La disposizione dei comandi è identica a quella adottata dalla 40D: sotto il display prendono posto i pulsanti di accesso a revisione, cancellazione, INFO, Picture Style e FUNC.  La ghiera di selezione ed il joystick trovano spazio sul lato destro del monitor, mentre il tasto di accesso al menù ed alla funzione Pict-bridge si trovano sulla sinistra del mirino. Pulsante di messa a fuoco in modalità live view e pulsanti di selezione dei punti messa a fuoco e blocco dell'esposizione sono raggiungibili con il pollice e posti sull'angolo in alto a destra del corpo macchina.

La parte superiore della fotocamera vede sulla spalla sinistra la ghiera di selezione delle modalità di scatto e sulla spalla destra il display superiore ed i pulsanti di scatto, illuminazione, bilanciamento del bianco/modalità di lettura esposimetrica, modalità autofocus e selezione iso/compensazione dell'esposizione. La slitta a contatto caldo per il flash esterno ha un nuovo zoccolo che facilita l'inserimento dell'illuminatore cobra.

Sul lato sinistro della fotocamera sono posizionati il pulsante che alza il flash integrato e più in basso il pulsante di previsualizzazione della profondità di campo. In mezzo a questi trova posto il tasto di sgancio della baionetta dell'obiettivo. Sotto due guarnizioni gommate, gli accessi video, HDMI, USB, scatto remoto e presa PC.

BenQ Monitor