Foto panoramiche e software di stitching - parte 1

Foto panoramiche e software di stitching - parte 1

di Matteo Cervo , pubblicato il

“Primo articolo dedicato alla fotografia panoramica, nel quale vengono spiegati i concetti alla base dell'elaborazione delle immagini. Analizzate anche la tecnica di ripresa e la prova sul campo con tre software di stitching, due dei quali forniti a corredo con le fotocamere Canon e Nikon”

Camera chiara: elaborazione tramite Panorama Maker 4

Iniziamo ad analizzare i software di stitching più comuni che corredano spesso la suite di software delle fotocamere digitali. Panorama Maker 4.2.10.57 è un prodotto di ArcSoft distribuito in bundle con le fotocamere Nikon in una versione ridotta, ma acquistabile anche nella versione Pro, più completa. L'interfaccia è semplice e divide lo schermo in tre zone principali: la finestra delle cartelle sulla sinistra, un ampio spazio dedicato alla anteprima delle immagine sulla destra ed una striscia in basso che contiene i comandi di selezione delle unioni e le dimensioni da assegnare al file di output.

La barra del menù raccoglie le voci di gestione di aggiornamento e visualizzazione ma non integra alcuna funzione di gestione avanzata del software. Una caratteristica molto utile è rappresentata dal riconoscimento automatico degli scatti associabili allo stesso panorama: basta selezionare la prima foto perché il programma riconosca le successive. Se una cartella contiene molti panorami, tale funzione evita una meticolosa ricerca di ogni singola foto.

Le modalità di giunzione sono molto restrittive: è possibile infatti scegliere tra orizzontale a riga singola, verticale a colonna singola oppure circolare a 360°; non è possibile unire scatti su più righe o su più colonne. La versione Pro integra invece anche questa funzione. I passi per eseguire l'unione panoramica di più foto sono tre: selezione delle immagini e scelta della modalità di giunzione, ordinamento delle immagini ed infine ritaglio e salvataggio.

Alla prova dei fatti Panorama Maker 4 ha riscontrato alcune difficoltà quando deve elaborare sequenze di immagini scattate da destra a sinistra: in questa situazione, il software non riesce ad invertire le immagini e presenta errori di memoria insufficiente oppure va incontro a crash. È utile in questi casi invertire le foto manualmente nella seconda schermata del processo di unione (vedi immagine sopra).

La terza schermata del processo di unione presenta il panorama elaborato sia dal punto di vista geometrico che della fusione cromatica e tonale; è il software stesso a proporre l'area di taglio che elimina le porzioni vuote dell'immagine finale e tale area può essere modificata manualmente. Due controlli permettono di regolare la linea di orizzonte e la luminosità e contrasto del panorama finale. L'immagine può essere stampata direttamente oppure salvata nei formati jpeg, bmp, html, ptviewer, iff o tga.

BenQ Monitor