Pentax K200D: non chiamatela entry level

Pentax K200D: non chiamatela entry level

di Roberto Colombo , pubblicato il

“La Pentax K200D pur restando in una fascia di prezzo abbordabile offre caratteristiche di fascia superiore: display LCD sulla spalla, guarnizioni contro acqua e polvere, stabilizzatore d'immagine. La piccola di casa Pentax ci ha particolarmente convinto per qualità, eccone i motivi in questa recensione”

Analisi sensibilità ISO

Anche le immagini delle carte riferimento che trovate in questa pagina confermano la buona sensazione in merito al contenimento del rumore. Con il filtro noise reduction spento, il disturbo appare come una grana con una leggera tendenza a inserire colori casuali, ma restando, ci pare di poter dire, nel limite dell'accettabile. La grana viene lentamente dissolta col il salire dell'intervento dell'algoritmo di riduzione del rumore, impostabile su spento e su tre livelli, a scapito però dei dettagli. Ci sentiamo di dire che scattare con noise reduction spento o acceso al livello minimo può essere la scelta migliore, in quanto i particolari evidenziati sopra balzano all'occhio solo a forte ingrandimento e risultano eliminabili abbastanza bene in postproduzione, utilizzando uno degli appositi algoritmi in commercio.

ISO 1600

Noise Reduction Off Noise Reduction Molto Leggero
Noise Reduction Leggero Noise Reduction Forte

Noise Reduction Off Noise Reduction Molto Leggero Noise Reduction Leggero Noise Reduction Forte
ISO 100
ISO 200
ISO 400
ISO 800
ISO 1600
BenQ Monitor