Comparativa: tre compatte da 10 megapixel

Comparativa: tre compatte da 10 megapixel

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Abbiamo messo a confronto tre compatte dall'anima diversa, ma accomunate dal sensore da circa 10 megapixel: Olympus µ 1010, Nikon Coolpix S600, Casio Exilim EX-S10. Circa 200 euro il costo di queste compatte dedicate a chi vuole affidarsi nello scatto agli automatismi della macchina. Le abbiamo messe alla prova nelle principali situazioni d'uso.”

Olympus µ 1010

La Olympus µ 1010 è, tra le tre fotocamere, quella dall'ingombro sulla carta maggiore; il suo design, molto meno squadrato delle concorrenti, la rende però molto tascabile. Il pulsante di accensione è posto in alto, a sinistra del pulsante di scatto, ed è contornato da una corona circolare in grado di illuminarsi di blu per segnalare lo stato della fotocamera. Lo zoom è comandato da un selettore a due vie posto nella parte posteriore della fotocamera , a portata di pollice. Più sotto trova spazio la rotella di selezione dei modi, mentre ancora più in basso troviamo un joypad a cinque vie attorniato da ulteriori 4 tasti; oltre a permetter di navigare nei menu e nelle foto, ad ogni tasto direzionale è associata un scorciatoia relativa a uno dei parametri di scatto. Il tutto è raggruppato a destra del display da 2,7".

La parte frontale ospita il flash integrato, l'obiettivo e i fori sotto i quali sono posti altoparlante e microfono. Il lato destro ospita l'asola per il laccetto e il connettore miniUSB per l'uscita audio/video, per la connessione al PC e per l'alimentazione esterna. Il lato inferiore ospita, al centro (e quindi disassata rispetto al sensore), la filettatura (in plastica) per il cavalletto, e sotto i comandi, lo sportello del vano batteria e scheda di memoria xD-Picture.

La rotazione della rotella dei modi permette di accedere a diverse funzioni, dallo scatto con parametri impostati automaticamente, a quello programmato, con parametri come ISO e bilanciamento del bianco a discrezione dell'utente, ma coppie tempo-diaframma affidate agli automatismi della macchina. Sono inoltre disponibili 24 scene preimpostate per situazioni d'uso comuni e particolari. La rotella permette inoltre l'accesso veloce alla guida della fotocamera, alla videocamera, alla riproduzione di video e immagini, e alla cartella preferiti, dove salvare le immagini da visualizzare più spesso.

La messa a fuoco è regolabile in modalità spot sul punto centrale, in modalità affidata agli automatismi della macchina su tutta l'inquadratura, o con priorità ai volti. L'esposizione ha due modalità: pesata su tutta l'immagine o spot nel punto centrale. L'utente, qualsiasi modo di scatto abbia scelto, è sempre in grado di accedere alle scorciatoie per la regolazione di compensazione dell'esposizione, fuoco macro e supermacro, flash e autoscatto. Inoltre vengono disattivati solo alcuni parametri tra quelli disponibili da menu. In modalità di scatto la pressione del tasto ok/func da accesso alla regolazione rapida dei principali parametri di scatto: bilanciamento del bianco, sensibilità, metodo di lettura dell'esposizione, dimensione e qualità delle immagini.

BenQ Monitor