Sony Alpha 350: ecco la reflex digitale  'bridge'

Sony Alpha 350: ecco la reflex digitale 'bridge'

di Matteo Cervo , pubblicato il

“La Sony Alpha 350 è una reflex che strizza l'occhio a chi arriva dal mondo delle compatte. tra le caratteristiche in grado di fare da ponte tra i due mondi troviamo di sicuro la veloce messa a fuoco in modalità Live View, fino a ora tallone d'Achille delle reflex dotate di questa tecnologia. Dotata di sensore CCD APS-C da 14,2 megapixel si fa notare anche per la sua leggerezza”

Sensibilità ISO

L’analisi alle Gretag Macbeth mostra un ottimo contenimento del rumore fino a 400 ISO, al di sopra dei quali le imperfezioni cominciano a farsi sentire vistosamente, l’utilizzo del sistema di riduzione del rumore non elimina la grana ma riesce a distribuirla in maniera più uniforme rendendola meno degradante per l’immagine. I quadri sono stati ingranditi al 200%:


100 ISO Noise reduction OFF


100 ISO Noise reduction ON


200 ISO Noise reduction OFF


200 ISO Noise reduction ON


400 ISO Noise reduction OFF


400 ISO Noise reduction ON


800 ISO Noise reduction OFF


800 ISO Noise reduction ON


1600 ISO Noise reduction OFF


1600 ISO Noise reduction ON


3200 ISO Noise reduction OFF


3200 ISO Noise reduction ON

Ci aspettavamo di più dal processore Bionz dal punto di vista del rumore ma d’altra parte, va considerato che 14,2 Mpixel su di un substrato APS-C non giocano certo a favore del contenimento termico dell’elettronica. Possiamo affermare che 800 ISO sia la sensibilità massima utilizzabile senza incorrere in cromatismi fantasma dovuti al rumore. A 1600 ISO sono visibili ma ben distribuiti, a 3200 ISO colpiscono subito l’occhio anche senza effettuare ingrandimenti.

Il sistema D-Range Optimazer viene in aiuto del fotografo in tutte quelle situazioni caratterizzate da forte contrasto, riducendo quest’ultimo in modo zonale e differenziato tra toni chiari e toni scuri. La percezione è quella di un aumentata gamma dinamica anche se non sarebbe proprio il paragone corretto. Il range di esposizione coperto dalla fotocamera è compreso tra 0 e +18 EV.
Il sistema D-Range può essere escluso oppure inserito con due livelli di efficacia: DR-normale e DR+ :


DR-OFF


DR-Normale


DR+

Come potete osservare dalle immagini, il guadagno è notevole senza incorrere in una compressione degradante delle ombre.
Anche dal punto di vista degli artefatti jpeg l’algoritmo di demosaicing della alpha-350 esegue un lavoro di qualità presentando un fringing pressoché assente (si nota una flebile componente blu)


Per l'immagine DRange ON cliccare qui

L’effetto Moirè si percepisce a partire da ingrandimenti del 400% in modo discontinuo sulla superficie dell’immagine senza infastidire eccessivamente.

La funzione di riduzione del rumore sulle lunghe esposizioni lascia sbalorditi per il guadagno di nitidezza che ne consegue: la seguente foto è stata scattata con un tempo di 3,2 secondi ad F/3,5 100 ISO.



Riduzione disturbo disattivata sopra ed attivata sotto, notate l’aumento di definizione

In aggiunta notiamo con piacere che non è apparsa alcuna componente calda che solitamente affligge le esposizioni della durata dell’ordine dei secondi.

BenQ Monitor