Nikon D300: compagna fedele in ogni situazione

Nikon D300: compagna fedele in ogni situazione

di Roberto Colombo , pubblicato il

“La Nikon D300 rappresenta uno degli oggetti del desiderio degli appassionati del marchio nipponico. 12,3 megapixel, una buona raffica e un ottimo contenimento del rumore agli alti ISO la rendono una reflex molto versatile, adatta a diverse situazioni d'uso. Il Nikkor 18-200 VR II ne è un degno compagno.”

Introduzione

Il segmento reflex sta conoscendo negli ultimi tempi un grande successo e molti che si sono avvicinati al mondo del digitale tramite fotocamere compatte hanno fatto, o stanno facendo, il grande salto andando, o ritornando, al mondo dell'inquadratura via mirino ottico. L'offerta dei produttori in questo settore è molto ampia, con proposte che vanno dal segmento entry-level a quello professionale, in pratica senza soluzione di continuità.

I produttori stanno dedicando molto attenzione a quel segmento intermedio, che prende anche il nome di semi-professionale o 'high amateur', dove le proposte hanno un buon valore aggiunto e si confrontano sul campo delle caratteristiche e non solo su quello del prezzo, come a volte accade nella fascia entry-level. In questo settore le proposte puntano a differenziarsi e assume grande importanza il parco ottiche messo a disposizione degli utenti.

 

Nikon inserisce la sua D300 nel segmento delle fotocamere reflex professionali, come erede della D200, e distacca di parecchio, in quanto a caratteristiche, il modello immediatamente più in basso nella scala, la D80, attualmente la reflex più performante in casa Nikon per il mercato consumer. Più in alto la distanza che separa la D300 dalla D3 è ancora più elevata, con quest'ultima unica reflex digitale pieno formato del produttore nipponico.

Gli aggiornamenti rispetto alla D200 sono importanti: il sensore in formato DX guadagna 2,1 megapixel di risoluzione e passa alla tecnologia CMOS, venendo accompagnato da un A/D converter a 14-bit e dal processore d'immagine Nikon EXPEED. L'aggiornamento del comparto autofocus è anche più importante, con i punti di messa a fuoco che passano da 11 a 51, di cui 15 a croce. La sensibilità ISO guadagna uno stop e la raffica 1fps. Il mirino ora copre il 100% dell'immagine, crescono le dimensioni e la risoluzione dello schermo e la D300 offre anche la funzionalità Live-View.

Chi acquista una fotocamera come la D300 si aspetta da essa il massimo in quanto a resa e versatilità, nelle prossime pagine abbiamo analizzato il comportamento di questa reflex in modo dettagliato, andando alla ricerca di pregi e difetti.

BenQ Monitor