Nikon Coolpix P5100: obiettivo qualità

Nikon Coolpix P5100: obiettivo qualità

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Sensore da 12 megapixel racchiuso da un corpo in magnesio, ecco la carta di identità della Nikon Coolpix P5100. Lo zoom ottico 3,5x potrebbe sembrare poco esteso, ma la possibilità di utilizzare tele e wideconverter amplia molto le possibilità offerte da questa fotocamera. Disponibile anche la slitta per flash esterno, peccato per la mancanza del formato RAW”

Impressioni d'uso


L'anello adattatore per accessori esterni

La Nikon Coolpix P5100 è facile e intuitiva da utilizzare, con le principali scorciatoie a portata di pollice e con il tasto Fn al quale è assegnabile una funzione a piacere tra sensibilità ISO, qualità immagine, dimensione immagine, bilanciamento del bianco, modo area AF, sequenza, controllo della distorsione, utilizzo converter, stabilizzatore, scelta tra i set di impostazioni personalizzate.

L'accensione è veloce e permette di scattare dopo due secondi dalla pressione del pulsante on/off. Oltre alla modalità manuale, a priorità di diaframmi e di tempi, sono disponibili il modo Program, che imposta automaticamente i parametri di scatto ma lascia alcune personalizzazioni a disposizione dell'utente, tra cui la scelta della coppia tempo-diaframma tra quelle possibili, e il modo completamente automatico. Proseguendo nella rotazione della ghiera dei modi si incontra il modo stabilizzato che attiva lo stabilizzatore, imposta la sensibilità a 1600 ISO e attiva la funzione BBS, che sceglie automaticamente la foto migliore (con più dettagli) tra un massimo di 10 scatti consecutivi.

Il successivo modo 'HI-ISO' imposta invece, più semplicemente, la sensibilità automaticamente fino a un massimo 1600 ISO, per permettere di scattare con tempi brevi. Il modo Scene offre invece 15 set preimpostati che regolano in automatico i parametri di scatto adattandoli alla scena da riprendere. In generale con i principali parametri di scatto lasciati agli automatismi della macchina gli scatti risultano molto buoni.

Vi è poi la modalità 'Scene' che offre una serie di situazioni d'uso preimpostate, tra cui la modalità 'Ritratti' che attiva la funzione Face Detection che regola fuoco ed esposizione in modo che i volti presenti nell'inquadratura vengano resi al meglio. Comoda anche la funzione 'Panorama assistito', che permette di comporre foto panoramiche a mano libera, sia in senso verticale che orizzontale, grazie alla sovrapposizione di una parte dell'immagine scattata in precedenza. Per la composizione finale si possono utilizzare diversi programmi, noi ci siamo affidati alla funzione Photomerge di Photoshop Elements 6.0.


Attenzione cliccando si apre l'immagine originale di circa 26MB

Il bilanciamento del bianco opera in modo automatico,con cinque preset o attraverso la misurazione sul campo di un bianco di riferimento. Quest'ultima modalità permette di scattare con parametri corretti anche nelle situazioni d'uso più critiche garantendo una resa ottima. Nella maggior parte delle condizioni di ripresa il bilanciamento automatico svolge comunque un lavoro molto buono.

BenQ Monitor