Guida alla fotografia - parte 2: l'inquadratura

Guida alla fotografia - parte 2: l'inquadratura

di Matteo Cervo , pubblicato il

“Nella seconda puntata della nostra guida fotografica ci addentriamo nel concetto di inquadratura. Regola dei terzi, della diagonale, linee cadenti, equilibrio e cromatismo ecco i principali concetti che verranno analizzati. Dai paesaggi alle architetture, dai ritratti alle foto faunistiche, tutti temi che richiedono attenzioni particolari.”

Persone

Si è accennato precedentemente alle linee geometriche del soggetto e dello sfondo: finché il soggetto è caratterizzato da geometrie definite, come un paesaggio o gli elementi architettonici di un edificio, esse sono la parte principale della inquadratura ed è naturale dedicarvi maggiore attenzione; quando al contrario paesaggi o edifici fanno da sfondo ad un diverso soggetto, come potrebbe essere una persona, ci si dimentica della loro esistenza incappando in errori grossolani.


Rinfresco, Milano Piazza Castello – Canon eos 20D Sigma 200 mm 1/400 @ F 16 ISO 400

Questa simpatica signora che si gode il fresco della fontana in pieno centro a Milano è stata un’occasione da non perdere per ottenere uno scatto divertente: la posizione ed il viale che mi separavano dal soggetto non mi permettevano di spostarmi, in più il soggetto stava uscendo dalla fontana, così preso dal momento ho scattato senza soffermarmi troppo; le linee geometriche dello sfondo hanno compromesso l’equilibrio della foto.

Sottolineato in rosso il cambio di piano tra la piazza ed il castello, il risultato è quello di aver diviso la testa del soggetto a metà mentre la linea di fuga disturba l’attenzione dell’osservatore. La giusta soluzione del problema poteva essere quella di salire in piedi sulla fioriera che avevo di lato per abbassare l’angolo di ripresa e sperare che bastasse a far entrare la testa del soggetto nel piano della piazza.

In questa ripresa in interno è stato il bordino del muro a compromettere la scena, di certo la ragazza ritratta non sarebbe contenta di vedersi spuntare due linee dalla testa! Lo stesso errore capita frequentemente al mare o sul lago, riprendendo una persona con lo sfondo dello specchio d’acqua fate attenzione a posizionare la linea dell’orizzonte sopra la testa oppure sotto il bacino.

L’inquadratura usata nel ritratto va’ curata a dovere: se non c’è la necessità di contestualizzare l’ambiente è preferibile che il soggetto riempia il fotogramma lasciando pochi spazi vuoti; un’attenzione particolare la dovranno tenere i fotografi di alta statura, abbassatevi per fotografare le persone, soprattutto se molto più basse di voi, altrimenti rischierete di farle sembrare dei nanetti. Tenete sempre la messa a fuoco sugli occhi, essi devono essere il polo d’attrazione dello sguardo di chi osserva la foto. Nelle riprese a mezzo busto rispettate la regola dei terzi ed inserite la testa del soggetto in alto, porla al centro della foto lascerebbe vuoto metà fotogramma e non darebbe forza al soggetto.

Segue: Ritratto  Pagina successiva
BenQ Monitor