Sony Alpha 100, una reflex alla prova dei fatti

Sony Alpha 100, una reflex alla prova dei fatti

di Roberto Colombo , pubblicato il

“A qualche mese dall'arrivo sul mercato e in attesa di conoscere quali reflex digitali la seguiranno in casa Sony, abbiamo analizzato la Alpha 100, prima DSLR del produttore giapponese. La fotocamera nasce dopo il matrimonio con Minolta e in pratica prende il testimone della serie Dynax D, sperando di fare breccia fra gli appassionati, di solito piuttosto esigenti”

Conclusioni

La Sony Alfa 100 è, a conti fatti, un'ottima scelta, anche se non è recentissima la sua presentazione. Con i suoi 10 megapixel è allineata alla concorrenza, così come nell'offrire il sistema di riduzione della polvere sul sensore. Lo stabilizzatore nel corpo macchina aiuta a effettuare scatti 'fermi' con tutte le ottiche a disposizione. L'autonomia è ottima e il bilanciamento del bianco viene messo in difficoltà solo dalle luci molto calde.

Il comodo accesso a gran parte delle impostazioni di scatto rende surperfluo in gran parte delle situazioni il ricorso al menu, garantendo anche una buona semplicità d'uso. Il rumore è contenuto molto bene fino a 400 ISO, soglia oltre la quale comincia a farsi sentire in maniera considerevole. In situazioni particolari la funzione Dynamic Range Optimizer permette di ottenere buone ombre e alte luci in condizioni di elevato contrasto.

La compatibilità con l'innesto delle ottiche Minolta AF rende fin da subito molto ampio il parco ottiche a disposizione, come testimonia l'immagine qui sopra dove si vede montato sul corpo della Sony Alfa 100 un 50mm f/1.4 Minolta, obiettivo di ben altra luminosità rispetto a quelli contenuti nel kit che abbiamo messo alla prova. La Sony è quindi una scelta molto azzeccata per chi si è costruito negli anni un parco ottiche Minolta, che di colpo guadagnano tutte lo stabilizzatore. Per gli appassionato Minolta più esigenti in realtà la scelta più azzeccata sarebbe quello di attendere ancora qualche mese, quando dovrebbero essere presentate due nuove reflex digitali di casa Sony, tra cui un corpo macchina di chiara ispirazione professionale.

Il kit da noi recensito ha un prezzo sul mercato che attualmente si attesta sui 900 euro, che scendono a 700 per il kit dotato solo dell'obiettivo 18-70mm e ulteriormente a 650 euro per solo il corpo macchina. Ormai con meno di mille euro un fotoamatore può dotarsi di un corredo più che dignitoso; questo ha portato a un differente approccio nel mondo delle compatte prosumer, che ultimamente hanno visto un abbassamento delle caratteristiche per non andare ad intralciare troppo il segmento delle reflex amatoriali.

Particolare che lascia l'amaro in bocca è l'autofocus, che con gli obiettivi in dotazione al kit viene facilmente messo in difficoltà appena le condizioni della luce si allontanano dall'ideale. Inoltre la messa la messa a fuoco risulta lenta e, spesso, ci si ritrova, dopo qualche secondo in cui l'autofocus tenta di mettere a fuoco il soggetto, a scattare con quest'ultimo fuori dalla zona nitida. Rende bene l'idea la foto qui sopra, scattata a 300mm di focale, con apertura f/5.6 (la massima concessa dall'obiettivo a quella focale) a 400 ISO.


Commenti (33)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Paganetor pubblicato il 02 Luglio 2007, 12:00
mlto interessante la recensione!

per il discorso autofocus, c'è da dire che la Alpha 100 non nasce come mcchina per la fotografia sportiva... inoltre, soffre la scarsa luminosità degli obiettivi utilizzati (a proposito, hanno il motorino ultrasonico per la messa a fuoco o usano il motorino "classico"?)

Altra cosa: se si lascia che sia la macchina a scegliere il punto di messa a fuoco, quest'ultima sarà per forza di cose più lenta... il mio consiglio è di impostare il solo punto centrale e di comporre successivamente l'immagine (metto a fuoco sul soggetto con il punto centrale, poi - con il pulsante di scatto ancora premuto a metà - sposto la macchina in modo che il soggetto finisca esattamente dove voglio io all'interno del fotogramma )
Commento # 2 di: Leron pubblicato il 02 Luglio 2007, 12:18
pregi:

piccola
leggera
buona qualità
prezzo interessante
stabilizzatore che consente di stabilizzare TUTTE le ottiche, quindi non si deve ricorrere a vendere un rene per le ottiche stabilizzate


DIFETTI:

pentaspecchio poco luminoso (d'altro canto è una entry level...)
non è tropicalizzata
poche funzioni (vabbè come sopra è una entry level)
pessima posizione di alcuni comandi, compresa la slitta per lo stop-down




come entry level è una ottima macchina, rivaleggia alla grande con la K100 o la Canon 400D. se si può spendere un po' di più e si vuole passare a macchina di classe superiore si può considerare la Pentax K10D
Commento # 3 di: Fx pubblicato il 02 Luglio 2007, 12:52
ieri ho avuto modo di usare parecchio la reflex digitale di un amico in occasione del suo compleanno e devo dire che anche lì (mi sembra fosse una canon) l'autofocus serve a poco niente, tant'è che nell'arco di 3 scatti l'ho disattivato passando al manuale, senza particolari rimpianti, anzi...
Commento # 4 di: Paganetor pubblicato il 02 Luglio 2007, 13:37
Fx, strano che l'AF non abbia fatto il suo lavoro... ok che possa far fatica con ottiche scarsine o in condizione di luce bassa, ma addirittura non funzionare... che macchina era? in che condizioni hai scattato?
Commento # 5 di: chemako_87 pubblicato il 02 Luglio 2007, 13:56
Originariamente inviato da: Leron
pentaspecchio poco luminoso (d'altro canto è una entry level...)

infatti tra le entry-level è il migliore
non è tropicalizzata

quale entry-level lo è?
poche funzioni (vabbè come sopra è una entry level)

cioè?
pessima posizione di alcuni comandi, compresa la slitta per lo stop-down

questione di gusti

come entry level è una ottima macchina, rivaleggia alla grande con la K100 o la Canon 400D. se si può spendere un po' di più e si vuole passare a macchina di classe superiore si può considerare la Pentax K10D

Perfettamente d'accordo.
Commento # 6 di: Leron pubblicato il 02 Luglio 2007, 14:01
Originariamente inviato da: chemako_87
infatti tra le entry-level è il migliore

le ho provate entrambe e quello della k100 è molto più luminoso



Originariamente inviato da: chemako_87
quale entry-level lo è?

infatti mai detto il contrario



Originariamente inviato da: chemako_87
cioè?

misurazione esposizione tra spot, semispot, full, regolazione dei raw, selettore raw/jpeg immediato, velocità autofocus, possibilità di regolazioni in modalità P (le funzioni della pentax erano eccezionali anche sulla Ds)




Originariamente inviato da: chemako_87
questione di gusti


certo, oddio la ghiera di stop down potevano pure metterla ....
Commento # 7 di: leddlazarus pubblicato il 02 Luglio 2007, 14:15
beh 400 iso per avere il max (pochini per una reflex anche se entry), problemi alla messa fuoco, ecc.

per 900 euro ci si potrebbe aspettare qualcosina di +

o no?
Commento # 8 di: prete01 pubblicato il 02 Luglio 2007, 14:31
Premetto che sono un niubbo in campo di fotografia digiale, però a me le foto di questa macchina mi sembrano con troppo rumore di fondo. 900 euro sono parecchie e per quella cifra mi aspetto pulizia nelle foto. Qualcuno è d'accordo con me?
Commento # 9 di: Leron pubblicato il 02 Luglio 2007, 14:39
Originariamente inviato da: prete01
Premetto che sono un niubbo in campo di fotografia digiale, però a me le foto di questa macchina mi sembrano con troppo rumore di fondo. 900 euro sono parecchie e per quella cifra mi aspetto pulizia nelle foto. Qualcuno è d'accordo con me?


il sensore è lo stesso montato sulle pentax e sulle nikon, non hanno particolare rumore anzi sono abbastanza pulite

PS: non ho visto le foto postate qua, ne ho viste altre
Commento # 10 di: chemako_87 pubblicato il 02 Luglio 2007, 14:41
Originariamente inviato da: Leron
le ho provate entrambe e quello della k100 è molto più luminoso

in effetti la k100 non mi è mai capitata tra le mani... vabbè diciamo che è il migliore dopo quelli pentax

infatti mai detto il contrario

vabbè allora tra i difetti ci potevi mettere pure che non è FF e che non ha una raffica di 10 fps.

misurazione esposizione tra spot, semispot, full

le ha tutte e tre... o ti riferisci al fatto che non ci sia un tasto dedicato?
regolazione dei raw


selettore raw/jpeg immediato, velocità autofocus, possibilità di regolazioni in modalità P (le funzioni della pentax erano eccezionali anche sulla Ds)

Tutto vero. Per l'autofocus in effetti potevano fare qualcosa di meglio (le ultime reflex Minolta analogiche erano più veloci) ma non pensiamo che con un economico 70-300 f4,5-5,6 l'autofocus possa essere una scheggia e magari non avere problemi in condizioni in condizioni di scarsa luminosità o basso contrasto (mi riferisco alla recensione).
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor